Open Festival: a P.zza Marconi, P.zza Mantegna, Giardini ed Esedra di Palazzo Te.

Open Festival

Per 3 giorni Mantova tornerà a parlare il linguaggio del teatro urbano, con la sua ricerca sul corpo, sulle tecniche circensi, sulla Commedia dell’Arte ed il suo rapporto speciale con il pubblico. Open (Other Performaces EN plein air) poiché intende riportare il teatro all’aperto, dove è nato. Open perché si propone di aprire il centro storico e allargarlo. Open poiché vuole aprire i giardini di Palazzo Te per farli vivere liberamente a tutti, anche la sera. Tre giorni straordinari in cui alcuni spazi della nostra città ci inviteranno a vivere la vocazione originaria della Festa del teatro: un palcoscenico a cielo aperto con spettacoli fino a notte fonda fra le piazze del centro, i giardini e il Palazzo Te.  Una prima edizione, organizzata dalla Fondazione Artioli di Mantova con il Patrocinio del Comune di Mantova, che partirà quest’anno con 10 compagnie, 39 eventi e la sorprendente passione di oltre 40 giovani artisti.  

Nuove occasioni di bellezza

E proprio la presenza intensa e vigorosa di questi artisti creerà una nuova occasione di bellezza in cui il pubblico potrà rivivere la città e il patrimonio come spazio della meraviglia e dell’incanto. In un’età vulnerabile d’incertezze e liquide non-verità, il nostro grazie va quindi a chi fa quotidianamente del teatro urbano il proprio lavoro; dove il fascino e la grazia gemmano dalla fatica, dal sudore e dal talento creativo, si elettrizza il nostro pensiero: questi artisti – come antichi taumaturghi – ci ricordano ancora una volta che l’intelligenza si allena anche e soprattutto guardando alla bellezza con curiosità e stupore.  Che sia allora un buon Festival da gustare insieme, non senza ironia e spirito critico. E che sia un Festival davvero per tutti.  Ricordiamo i protagonisti di questa prima edizione: Patuf con la sua tenda delle meraviglie presenterà Cabaret la Plume, Teatro dei Venti ci sorprenderà nella più classica delle sfide tra il cavaliere e il Draaago, Bubble on Circus effimeri clown nel mondo di bolle del Soffio Magico, Il Drago Bianco con il fuoco di Etna, l’adrenalina a mille degli sfrenati e irriverenti clown di Tony Clifton Circus che al festival avranno Carta Bianca, Circo Puntino in un viaggio onirico sotto  Effetto Caffeina; e ancora le giovani compagnie della sezione OFF: Katastrofa clown in uno show a ritmo di rock, le acrobate aeree di Revolè con Leukos,  la casalinga svampita di Fra Martò in Out of the Blue, e ancora la poesia a testa in giù di Nina nel tessuto aereo di Sara Mansi.

Leggi anche:  Commessa ladra “distratta” fa suonare l’antitaccheggio

Logistica

Si metteranno in gioco i giovani finalisti del concorso sulla Commedia dell’Arte nella loggia delle Muse di Palazzo Te. Ed infine un laboratorio di Alkèmica sulle illusioni sensoriali accoglierà i bambini tra Verità o inganno in Santagnese10 Officina Creativa. Tutti gli spettacoli sono a libera partecipazione senza necessità di prenotazione. Unica eccezione lo spettacolo Cabaret la plume (biglietto unico 10 euro). Per informazioni 800 085 992 – facebook/ instagram Festiva Open Mantova  – www.capitalespettacolo.it.

Tutti gli eventi in città di giugno