Arma dei Carabinieri: 204° annuale della fondazione, i “premiati” Mantovani.

Arma dei Carabinieri: 204° annuale della fondazione: Encomio solenne

A Milano, presso la Caserma del 3° Reggimento Carabinieri “Lombardia”, durante la celebrazione del 204° Anniversario di Fondazione dell’Arma dei Carabinieri, alla presenza del Comandate Interregionale Carabinieri ”Pastrengo”, Generale di Corpo d’Armata Riccardo AMATO nonché del Comandante della Legione “Lombardia”, Generale di Divisione Teo LUZI e delle massime Autorità del capoluogo lombardo ed interregionali nord/ovest, il Presidente del Tribunale di Milano, Dott. Roberto BICHI, ha consegnato al Colonnello Fabio FEDERICI un Encomio Solenne Collettivo attribuito al Comando Provinciale Carabinieri di Mantova per l’impegno profuso nella gestione della salvaguardia dell’ordine e della sicurezza pubblica in occasione del “Grande Evento” “Mantova Capitale della Cultura Italiana 2016“.

La motivazione è la seguente: “Comando Provinciale che, dando prova di elevata professionalità, spiccato senso del dovere e corale impegno dei suoi componenti, dispiegava tutte le attività operative e logistiche volte a garantire la perfetta cornice di sicurezza all’evento denominato “Mantova capitale italiana della cultura 2016”, superando le difficoltà connesse al particolare ambiente cittadino e la complessità dei dispositivi adottati. I pregevoli risultati conseguiti e l’unanime apprezzamento riscosso dalle più alte cariche istituzionali contribuivano ad esaltare, anche in un contesto internazionale, il prestigio dell’Arma dei Carabinieri. Mantova e provincia, 9 aprile – 31 dicembre 2016”.

Medaglia al Merito Civile

Nel medesimo contesto, il Prefetto di Monza e Brianza, Dott.ssa Giovanna VILASI, ha consegnato all’ Appuntato Scelto Qualifica Speciale Marco PUGLIESE, effettivo alla Stazione Carabinieri di Monzambano, la Medaglia di Bronzo al Merito Civile per il meritorio intervento effettuato a Volta Mantovana nel 2008, unitamente ad altro militare, che consentì l’arresto di un ragazzo in evidente stato di alterazione armato di coltello, con la seguente motivazione: “Con pronta determinazione interveniva, unitamente a un altro operatore, presso un’abitazione dove era stata segnalata una lite fra vicini. Raggiungeva l’appartamento dove era avvenuta l’accesa discussione mentre ne usciva un ragazzo, in evidente stato di sovraeccitazione, il quale, urlando frasi minacciose, tentava ripetutamente di colpire i militari che, nonostante una violenta colluttazione con lo squilibrato, riuscivano a immobilizzarlo, disarmarlo e, infine, ad arrestarlo. Chiaro esempio di non comune senso del dovere e di elette virtù civiche. Volta Mantovana, 10 marzo 2008”.

Leggi anche:  E... state a Brescia: Vip in vacanza, da Ferragni a Leotta

Riconoscimento

Il Generale di Corpo d’Armata Riccardo AMATO, Comandante Interregionale Carabinieri “Pastrengo” ha, infine, consegnato al Luogotenente Carica Speciale Nicolò DI MARZO, Comandante della Stazione di Castel Goffredo, un riconoscimento quale “miglior Comandante di Stazione della Legione Carabinieri Lombardia” per essersi particolarmente distinto nell’attività di Istituto nel corso del 2017.

Il Colonnello Federici, a margine della cerimonia, ha ricordato “che il riconoscimento devoluto al Comando Provinciale dei Carabinieri di Mantova per il Grande Evento – Mantova Capitale Italiana della Cultura. Anno 2016 è frutto del granitico lavoro di squadra di tutti i militari, di ogni ruolo e grado, nonché per l’impegno, lo spirito di sacrificio e la professionalità profusi quotidianamente che hanno, pertanto, consentito di gestire in modo impeccabile l’evento, in una giusta cornice di sicurezza, e le manifestazioni connesse senza il verificarsi di alcun inconveniente.”

LEGGI ANCHE Incidente sul lavoro, grave elettricista 20enne oppure TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!