Guida sicura e rispetto del codice stradale: gli agenti della Polizia di Stato nella scuole con il progetto Icaro.

Guida sicura e rispetto del codice stradale

E’ giunta al termine la 18esima edizione del progetto Icaro, la campagna di sicurezza stradale rivolta ai giovani e promossa dalla Polizia di Stato con la collaborazione dell’Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici, del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, del Movimento Italiano Genitori e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

“Multitasking”

Icaro interessa tutto il territorio nazionale ed ogni anno ha un target diverso. Quest’anno si è concentrato sul “Multitasking” , cioè lo svolgere più attività contemporaneamente e sulla vulnerabilità degli utenti più deboli. Cosa che purtroppo si fa anche alla guida: quando si ha in mano il volante, c’è chi guarda il telefono, chi messaggia, chi chatta, chi telefona, chi mangia, chi fuma e chi si trucca. Un’abitudine deleteria, se si conta che oggi la principale causa degli incidenti stradali è proprio la distrazione.

Gli incontri nelle scuole

Nel progetto Icaro, la Polizia Stradale è affiancata all’Università La Sapienza di Roma, dipartimento di Psicologia. Quest’anno gli incontri hanno visto interessate le scuole medie e superiori di tutta la provincia di Mantova, passando per Poggio Rusco, Ostiglia, Quistello, Marmirolo, Castiglione delle Stiviere e Mantova, dove gli operatori specializzati della Polstrada di Mantova, sotto la supervisione del Dirigente Dott. D’Apolito e coordinati dal “tutor” del progetto per la nostra Provincia, Sovrintendente Capo Pisetat hanno incontrato 650 ragazzi. Agli studenti è stato sottoposto, inizialmente, un questionario per cercare di capire la loro percezione di sicurezza sulla strada. Negli incontri sono stati somministrati esercizi e video live di incidenti stradali, per cercare di creare cambiamenti nella condotta delle persone che guidano qualsiasi veicolo, dalla bicicletta all’autocarro.

Leggi anche:  Gravidanza come mangiare? Incontro gratuito aperto a tutti

Non solo sicurezza stradale

L’iniziativa ha riscontrato il plauso di tutti gli insegnati dei plessi visitati, i quali hanno chiesto di ripetere il progetto anche nei prossimi anni. Anche gli studenti, di ogni ordine e grado, hanno partecipato all’iniziativa attivamente, instaurando un vero e proprio dibattito sugli argomenti della sicurezza stradale e non. Si sono toccati, infatti, anche argomenti inerenti l’uso legittimo delle armi, gli stupefacenti, la guida in stato di ebbrezza, mentre i più piccoli erano molto incuriositi da come poter diventare Poliziotti. Nel progetto Icaro non c’è nulla di improvvisato. Alla base c’è un vero e proprio studio con la raccolta di informazioni relative ai ragazzi che gli operatori incontrano e con la raccolta di questionari che consentono di catalogare il campione e di capire l’approccio che bisogna cercare per il futuro.

LEGGI ANCHE Auto contro moto a Asola  oppure TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!