Il 2017 è stato particolarmente positivo per la nidificazione della Cicogna bianca nel Parco del Mincio.

Nidificazione boom per la Cicogna bianca

Nel 2017 la nidificazione della Cicogna bianca nel Parco del Mincio ha avuto un grande successo dando così un rilevante contributo al consolidamento della specie nell’area della pianura padana: il numero delle giovani cicogne involate è stato molto alto, superiore a qualunque anno passato, così come il numero dei nidi.  Lo dicono i dati forniti al Parco del Mincio dal biologo incaricato, Cesare Martignoni: “Dalle coppie nidificanti, in totale 15, sono arrivate all’involo 43 giovani cicogne, che rappresentano circa un quinto del totale delle cicogne involatesi dai nidi della Lombardia (214)“. E con quelle dal 1997 a oggi, sono in totale 272 le giovani cicogne nate in libertà che si sono involate dai nidi costruiti nel Parco del Mincio.

Coppie di affezionati

Interessante è stata la nidificazione di una coppia, per il terzo anno consecutivo, nella Riserva Naturale “Vallazza”; il nido era costruito su un vecchio albero all’interno di un saliceto occupato storicamente e ancora oggi da una colonia di aironi nidificanti, a circa 250 m dal nido del primo anno e molto vicino a quello 2016. Dalla coppia sono nati e si sono involati tre giovani, in un ambiente molto “selvaggio” e distante da strutture antropiche. Nonostante la caduta, durante l’autunno-inverno, dei precedenti nidi per avversità atmosferiche, la coppia, molto probabilmente la stessa, è sempre rimasta fedele alla zona ricostruendovi ogni anno il nido ex novo. Particolare è stata la nidificazione, all’interno del Parco delle Bertone, di una coppia di cicogne selvatiche sulla sommità del grande Ginkgo: l’animale più rappresentativo delle Bertone sull’albero simbolo del bosco.

Leggi anche:  Miss Mondo Italia 2018 Finale della regione Lombardia

Condizioni eccellenti

“Anche il successo riproduttivo – il rapporto tra numero di cicogne involate rispetto al numero di cicogne nate, spiega Martignoni – è stato elevatissimo, in assoluto fra i più alti tra quelli rilevati anche altrove, e pari al 96%”. Da segnalare inoltre la totale assenza di episodi di bracconaggio come purtroppo era avvenuto in passato, prima dell’inizio del Progetto Cicogna avviato dal Parco del Mincio nel lontano 1994, che ha portato ad un rapporto molto positivo della popolazione con la specie.