San Giorgio e Bigarello introducono il registro per il testamento biologico.

Testamento Biologico

I comuni dell’unione, attuando la legge 219 di fine 2017, hanno attivato l’apposito registro, dove in ordine cronologico verranno inserite le varie domande di chi vorrà presentare il biotestamento, indicando un eventuale fiduciario e fiduciario supplente. Il registro è aperto ai residenti di San Giorgio e Bigarello, e i moduli dovranno essere consegnati in busta chiusa.

Solo per i cittadini residenti

“Tale registro – si legge nella delibera di giunta – è riservato ai soli cittadini residenti e ha come finalità quella di consentire l’iscrizione nominativa, mediante auto dichiarazione, di tutti i cittadini che hanno redatto una disposizione anticipata di trattamento con indicazione del fiduciario e di un eventuale fiduciario supplente, allo scopo di garantire la certezza della data di presentazione e la fonte di provenienza. Ogni persona maggiorenne e capace di intendere e di volere, in previsione di un’eventuale futura incapacità di autodeterminarsi e dopo avere acquisito adeguate informazioni mediche sulle conseguenze delle sue scelte, può, attraverso le disposizioni anticipate di trattamento, esprimere le proprie volontà in materia di trattamenti sanitari, nonché il consenso o il rifiuto rispetto ad accertamenti diagnostici o scelte terapeutiche e a singoli trattamenti sanitari”.

Un diritto importante

Un passo importante che permette la rivendicazione di un diritto fondamentale, ovvero la facoltà di scegliere della propria vita in relazione alle possibilità terapeutiche attuali.