Calci e pugni dal branco: dopo un lungo lavoro di indagine identificata una picchiatrice.

Calci e pugni dal branco

Teatro della vicenda ancora una volta il Petit Cafè di Piazza Cavallotti a Mantova. Nella notte tra il 3 e il 4 febbraio scorso, una donna di 42 anni si trovava all’interno del locale in evidente stato di alterazione alcolica. Ad un certo punto è scoppiato un alterco con un gruppetto di quattro persone anche loro avventori del bar. Dopo un breve scambio di offese e insulti reciproci la donna, ha deciso di allontanarsi uscendo dal bar.

La colluttazione

Più tardi un nuovo incontro casuale coi quattro che, al riparo da occhi indiscreti, hanno deciso di farsi giustizia sommaria per i pesanti insulti proferiti nei loro confronti. Dalla colluttazione la 43enne ne è uscita con diverse contusioni oltre alla frattura del setto nasale. Medicata al pronto soccorso del Carlo Poma, è stata poi dimessa con una prognosi di 25 giorni.

Leggi anche:  Aggressioni e ciclista investito SIRENE DI NOTTE

Le indagini

Visto il referto medico, la Polizia Locale di Mantova a fatto scattare le indagini d’ufficio, per identificare i colpevoli. Dopo un attento lavoro gli agenti,unendo testimonianze e immagini delle telecamere, sono riusciti a identificare la principale responsabile dell’aggressione. Si tratta di una ragazza di 26 anni, residente a Mantova, denunciata per lesioni personali. L’attività investigativa continua nella speranza di riuscire ad identificare anche gli altri tre membri del gruppo.