Furto di energia elettrica: nel Mantova due casi di manomissioni dei contatori della fornitura di energia elettrica.

Furto di energia elettrica

A Ostiglia i militari della locale Stazione Carabinieri, hanno arrestato per il reato di furto aggravato continuato di energia elettrica, un 53enne nord africano del posto. Durante un sopralluogo effettuato dai militari unitamente a dei tecnici dell’Enel, è stato constatato la manomissione del contatore che fornisce l’energia elettrica all’appartamento di residenza dell’uomo. Il contatore era stato collegato abusivamente alla linea principale dell’azienda produttrice.

Denunciate tre persone

Nella stessa circostanza sono stati denunciati per il medesimo reato, un 24enne, una 48enne ed una 23enne, residenti nell’abitazione dell’arrestato, in quanto hanno alimentato un’altra unità abitativa. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stata portato presso le camere di sicurezza del Comando, in attesa del rito per direttissima disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.

Furto di energia elettrica a Castel Goffredo

A Castel Goffredo, i militari della locale Stazione Carabinieri, hanno arrestato per il reato di furto aggravato di energia elettrica, una 49enne italiana del posto. Anche i questo caso, durante un sopralluogo effettuato dai militari operanti unitamente a dei tecnici dell’Enel, è stato constatato la manomissione del contatore che fornisce l’energia elettrica all’appartamento di proprietà della donna, collegato abusivamente al contatore di proprietà del Comune. L’arrestata, dopo le formalità di rito, è stata trattenuta presso le camere di sicurezza del Comando, in attesa del rito direttissimo disposto dalla competente Autorità Giudiziaria.