Salvato da morte per assideramento: è successo a Viadana dove l’intervento delle Forze dell’ordine ha scongiurato una tragedia.

Salvato da morte certa un sedicenne

Il freddo che ci siamo appena lasciati alle spalle ha già causato un morte a Mantova, quella di Lazar, ritrovato cadavere in una fabbrica abbandonata. Stroncato dal gelo. Lo stesso copione ha rischiato di ripetersi a Viadana nei giorni scorsi, durante l’ondata di gelo. Un ragazzino di 16 anni di origine magrebina ha rischiato di morire assiderato.

Il senso civico di un cittadino l’ha salvato

A salvarlo è stato il senso civico di un cittadino che ha segnalato alle autorità la presenza dell’adolescente in zona Ottoponti Bragagnina, in aperta campagna, visibilmente malridotto. Gli agenti hanno trovato il giovane in stato di semi-incoscienza, con degli indumenti troppo leggeri rispetto alla rigidità del clima. Era in ipotermia. Portato al sicuro e al caldo ha pian piano ripreso conoscenza.

Regolare in Italia

Nonostante non avesse con sé i documenti è risultato che il marocchino fosse regolare in Italia, in attesa del permesso di soggiorno. Era arrivato a Viadana in bicicletta sperando di vendere calze e fazzoletti, poco pratico della zona e non preparato al freddo che ha investito la Bassa i giorni scorsi, si è ritrovato in aperta campagna in ipotermia. Ora sta bene, fortunatamente.