Mattero Pinciroli Fallimento per I Dolci Sapori e TWS. Crolla la Galassia Pinciroli.

Matteo Pinciroli Fallimento per I dolci Sapori e TWS

Lo sponsor principale della Serie A Femminile, la società «I Dolci Sapori srl», è stata dichiarata fallita dal Tribunale di Busto Arsizio il 7 dicembre 2017. Una notizia assurda e incredibile per alcuni, soprattutto perché la presentazione de I Dolci Sapori, storica pasticceria bustese, a sponsor della Serie A Femminile era avvenuta a maggio. Al momento, secondo il curatore fallimentare, ci sarebbe un debito nei confronti dei creditori della I Dolci Sapori che sfiora i 2.800.000 euro. La società Dolci Sapori era di proprietà della Xenturion Holding spa, società “cartello” la cui maggioranza è detenuta dal 38enne Matteo Pinciroli. La stessa sorte è toccata a un’altra azienda della Galassia Pinciroli, ovvero la TWS Srl dichiarata fallita il 9 febbraio dal tribunale di Busto Arsizio. Le società che hanno visto come sponsor la TWS sono la celebre squadra di Serie A Atalanta e il Legnano Knights Basket. Ci fu una trattativa anche con la Pallavolo Trieste.

Leggi anche:  Salone del Mobile Milano 2018: grande affluenza e business in crescita

Contratti rescissi anticipatamente perché “lo sponsor non era in grado di sostenere l’onere economico”

Tante realtà sportive, un unico denominatore comune: tutte le società hanno rescisso anticipatamente il contratto con la TWS perché «lo sponsor non era in grado di sostenere l’onere economico». È successo con l’Atalanta, dove TWS ne divenne lo sponsor il 17 febbraio 2017: il contratto scadeva nel 2019, ma la società ha deciso di rescindere il contratto dopo 5 mesi, a luglio 2017. È successo poi anche con il Legnano Basket, dove la TWS è diventata main sponsor il 22 dicembre 2016: il contratto sarebbe dovuto durare fino alla stagione 2017/18, ma la Xenturion Holding comunicò alla società legnanese che la sponsorizzazione sarebbe terminata il 30 giugno 2017.

Candidato a Mantova e Cremona

Nel frattempo Pinciroli si è imbarcato in una nuova avventura, candidandosi alla Camera nella ‘Civica Popolare’ di Beatrice Lorenzin, a sostegno della coalizione del Pd. L’imprenditore si è candidato nella circoscrizione di Mantova e Cremona come capolista nel collegio plurinominale.