Cittadinanza Mussolini: il Comune di Mantova conclude definitivamente il lungo iter.

Cittadinanza Mussolini

E’ ufficialmente stata revocata in via definitiva la cittadinanza onoraria che la città di Mantova aveva concesso a Benito Mussolini il 21 maggio 1924. Nelle intenzioni una scelta che da mesi veniva paventata ma che, a lato pratico, non aveva ancora trovato riscontro effettivo.

Cavilli burocratici

Nell’ambito della seduta del 12 febbraio scorso il Consiglio Comunale ha approvato una proposta con la quale i consiglieri chiedevano che la cittadinanza a Mussolini venisse rapidamente revocata. Il meeting non si è concluso quindi con una vera e propria deliberazione di revoca della cittadinanza. A fronte di ciò, per ufficializzare la cosa si rendeva necessario tornare in aula.

Qualche polemica

Nella serata di ieri, 28 maggio 2018, il Consiglio Comunale si è espresso a favore della revoca. Centrosinistra a favore, con tre consiglieri che non hanno votato e un assente. Finisce così il lungo legame storico tra il Duce e la bella Mantova.

Leggi anche:  Sindaco Palazzi no alla contrapposizione omosessuali contro famiglie tradizionali

Torna alla Home

Tre serpenti costrittori abbandonati in riva al Diversivo