VBC Pomì Casalmaggiore torna a giocare al PalaRadi di domenica alle 17 dopo Pomì-Foppa del 14 gennaio, nella prima da titolare di Francesca Napodano, e, nella nona giornata di ritorno della Samsung Galaxy Volley Cup Serie A1 Femminile.

VBC Pomì Casalmaggiore – SAB Vollegy Legnano 3-2

Vbc Pomì: Martinez 11, Napodano (L), Balkestein-Grothues 11, Guiggi 10, Starcevic 4, Drews 23, Zago 3, Lo Bianco 1, Stevanovic 23, Rondon, Zambelli 1. Non entrate: Sirressi (L), Guerra. All. Lucchi-Bonini
SAB Legnano: Degradi 23, Bartesaghi 3, Lussana (L), Pencova 12, Cumino, Ogoms 12, Coneo 23, Caracuta 2, Barcellini 12. Non entrate: Martinelli. All. Buonavita-Tettamanti.

Primo set

Le rosa partono subito forte e capitan Stevanovic sigla tre punti consecutivi: 3-0. Grothues trova il varco giusto e mette a terra il 7-3. Coneo però cerca di tenere le sue attaccate al set e sigla il 5-8 ma Martinez trova una diagonale strettissima e fa 9-5. Legnano spinge ma Stevanovic sfrutta un’errata ricezione di Coneo e “smasha” a terra il pallone del 12-8, Drews allunga. Degradi piega le mani del muro Guiggi-Drews e manda Ogoms in battuta sul 11-14 ma la canadese fallisce la battuta. Drews beffa Barcellini in difesa e trova il 16-13. Drews ancora una volta mette a terra un pallone, fa 19-16 e coach Buonavita chiama time out. Grothues mette un pallone insidioso che manda in confusione la difesa giallonera e sigla il 23-17, ma Ogoms ristabilisce le distanze. Guiggi in fast fa prima 24-18 e poi, con lo stesso fondamentale, chiude la frazione 25-18. Top Scorer: Stevanovic 8, Ogoms e Coneo 4.

Secondo set

Nella seconda frazione le ospiti prendono le redini del gioco e Degradi fa 3-0. Barcellini fa 5-0 e coach Lucchi chiama time out. Il primo punto rosa è di Stevanovic, 1-5. Sul 7-1 Legnano, coach Lucchi inserisce Valentina Zago per Annie Drews che entra e sigla subito il punto del 2-7. Un errore di Guiggi manda Legnano sul 10-2, time out Pomì. Si ritorna a giocare e viene fischiato un tocco doppio ad Ogoms, 3-10. Coach Lucchi, sul 13-3 preferisce inserire Zambelli per Guiggi e Martinez sigla il 4-13. Degradi in pipe fa 15-6. Coneo manda le sue sul 18-7, ma Zago in diagonale accorcia. Starcevic manda la Pomì in doppia cifra piegando le mani del muro giallonero: 10-20. Due errori consecutivi di Legnano mandano la Pomì sul 12-20. Coach Buonavita inverte la diagonale ma è Zambelli a mettere a terra il pallone del 13-21. Degradi sigla un ace e fa 23-13, Zago però sfrutta il piano di rimbalzo del muro avversario e accorcia, 14-23. Bartesaghi porta le sue sul 24-15, ma è un ace di Pencova a chiudere 25-15. Top Scorer: Martinez 4, Degradi 6

Terzo set

Ace di Martinez e muro di Stevanovic, 2-0 Casalmaggiore. Legnano pareggia ma la colombiana numero 11 manda a rete la battuta, 3-2 Pomì. Pencova mura Drews e Legnano passa avanti 5-4, ma Grothues ristabilisce la parità. Un errore ospite manda la Pomì sul 8-5 e coach Buonavita chiama time out. Legnano spinge molto e si fa sotto, ma Stevanovic in fast fa 10-8 e Drews allunga 11-8. Fast “sporca” di Stevanovic e Casalmaggiore si porta sul 13-10. Barcellini piega le mani del muro rosa e Legnano va a -1, 13-14 ma Martinez in pipe ristabilisce le distanze. Ace fortunoso di Degradi che tocca il nastro e fa 16-17 ma Guiggi in fast riporta la Pomì avanti di due punti. E’ proprio la pisana nella battuta successiva a siglare un ace, 19-16 e time out SAB. Il punto del 20-17 Pomì è una fast di Stevanovic che Lussana difende ma manda out nel campo opposto. Ogoms sigla il punto del 20-22 ma Drews ribatte e manda capitan Stevanovic in battuta sul 23-20. E’ ancora l’americana in rosa a mettere a terra un pallone murando e portando le sue sul 24-21, ed ancora lei chiude la frazione 25-21. Top Scorer: Stevanovic e Drews 7, Degradi 5.

Leggi anche:  Punto nascite Oglio Po, bene le garanzie dell’assessore Gallera

Quarto set

La quarta frazione inizia in sostanziale equilibrio, Drews fa 7-5 e Coneo accorcia. Tanti capovolgimenti di fronte, entrambe le formazioni spingono, Legano passa avanti 10-9 ma Stevanovic pareggia i conti. Degradi porta le sue sul 13-10 e coach Lucchi chiama time out. Drews picchia forte e sigla il punto dell’11-14. Ancora l’opposto rosa sigla tre ace consecutivi, fa 15-15 e coach Buonavita chiama time out. Pallonetto di Starcevic e 17 pari. Il muro di Stevanovic blocca Coneo e fa 19 pari. Drews accorcia e fa 21-22. Drews cerca di tenere le sue attaccate al match, 23-24, time out Legnano. La SAB però chiude la frazione 25-23. Top Scorer: Drews 9, Coneo 7

Tie Break

Grothues prova a passare ma il muro di Pencova è invalicabile: 3-1 Legnano. Due errori consecutivi delle ospiti mandano tutto in parità 3-3. Pencova alza ancora il muro, blocca Drews e fa 6-4, ma Grothues accorcia. Martinez trova la diagonale giusta e manda Guiggi in battuta sul 6-7. La Dominicana numero 1 rimette tutto in parità su 7-7 ma Degradi manda tutti al cambio campo sul 8-7 Legnano. Si ricomincia ed è Stevanovic a mettere a terra il pallone: 8 pari. La Pomì passa avanti 9-8 e coach Buonavita chiama time out. Il muro di Ogoms su Drews porta le ospiti alla parità 10-10, ma Martinez fa 11-10. Ace di Stevanovic, 13-11 Pomì e time out Legnano. La SAB non molla, Degradi fa 13 pari e coach Lucchi chiama time out. Si torna a giocare e Pencova mura l’attacco rosa, 14-13 altro time out per la Pomì. Si ricomincia, Grothues in parallela buca la difesa giallonera e pareggia i conti 14-14. Guiggi porta avanti le sue 15-14, ma Degradi pareggia. Grothues porta la Pomì sul 16-15, ma Legnano pareggia ancora. La Pomì dimostra di averne di più e chiude, con un muro di Stevanovic, 21-19 e 3-2.

Le voci dei protagonisti

“Sono contenta, soddisfatta – dice Francesca Napodano – della partita, speravamo nei tre punti soprattutto in ottica play off, ma così siamo salve matematicamente. Data l’annata direi che è un piccolo traguardo che abbiamo raggiunto…Va bene così”.
“Sono comunque contenta sia per le mie compagne che per me – dice Alice Degradi – nonostante tutto abbiamo combattuto fino all’ultimo e il match si è deciso su due piccole cose. C’è un po’ di rammarico ma non dobbiamo piangerci addosso per questa sconfitta, anzi dobbiamo esserne fiere. Allo stesso tempo sono contenta per me, sono stata ferma due settimane…rientrare così non era semplice”.
“Sono contento per il risultato finale – dice coach Lucchi – perchè all’andata avevamo perso 3-2 mentre oggi abbiamo fatto nostro il tie break. Però sono scontento per la poca incisività che la squadra ha dimostrato di avere stasera. Abbiamo fatto un buonissimo primo set poi è partita questa inerzia di problemi tra contrattacchi, cambio palla, ecc..non siamo riusciti ad incidere mai nella fase punto, con battute troppo semplici e cambi palla facili. Ci incartiamo troppo velocemente e non riusciamo a tenere il ritmo che invece dobbiamo dettare. Dobbiamo andare avanti, cambiare qualcosa e tenere duro”.

Foto di Michele Poggi