Il mercato di Castel d’Ario beneficia delle migliorie apportate

Grazie alle sollecitazioni di ANVA-Confesercenti, il mercato settimanale di Castel d’Ario sta beneficiando di numerose migliorie, chieste proprio dall’associazione di categoria già due anni fa: l’aumento della tariffa per la spunta, un riordino generale e la messa a bando dei posteggi liberi stanno avendo effetti tangibili sulla qualità e sull’appeal del mercato. Positiva anche la notizia di controlli sugli operatori.

“Ringraziamo le forze dell’ordine per il recente intervento”, spiega Simone Nasi, presidente di ANVA (associazione nazionale commercio su aree pubbliche) di Mantova, la sigla di Confesercenti che rappresenta i commercianti ambulanti. La Guardia di Finanza, infatti, nei giorni scorsi ha operato controlli sul mercato di Castel d’Ario, sequestrando 4.000 prodotti contraffatti e allontanando il commerciante irregolare responsabile.

Nasi spiega quanto siano dannose contraffazione e merci di dubbia provenienza

“La contraffazione e la dubbia provenienza della merce scredita gli operatori che con fatica  cercano di mettere in vendita merce di qualità a prezzi competitivi. Portare avanti controlli regolari e costanti è un obiettivo auspicabile, innanzitutto, a tutela della stragrande maggioranza degli operatori, che operano correttamente con impegno e dedizione. Speriamo che anche il Comune, visto che La Regione mette a disposizione comodi strumenti di controllo come la carta d’esercizio e il relativo portale regionale, possa essere di supporto per altre verifiche. Inoltre, gli operatori ci chiedono di porre l’attenzione sugli obiettivi di qualità e sicurezza all’interno del mercato. Infatti è necessario che tutti gli operatori del mercato utilizzino correttamente i posteggi per i loro mezzi e adottino le giuste modalità di carico e scarico, per evitare disagi e rischi ai visitatori e agli operatori stessi”.

LEGGI ANCHE: Maxi sequestro di prodotti non sicuri al mercato settimanale di Castel d’Ario

Leggi anche:  Concordate le strategie generali d’azione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica

TORNA ALLA HOME