Alzheimer: un cambio di strategia che sta dando risultati incoraggianti.

Alzheimer

La più diffusa fra le malattie neurodegenerative: l’Alzheimer è stata al centro del convegno organizzato da Green Park. Inaugurato dal presidente del Gruppo Mantova Salus, Guerrino Nicchio che ricordato l’inaugurazione del 22 dicembre della struttura da 240 posti letto, di cui 40 dedicati proprio ai malati di Alzheimer.

Gli esperti

Tanti gli esperti che si sono avvicendati come la neurologa Vincenza Frisardi (dipartimento di neuroscienze dell’Asst di Mantova); Massimo Corbo (direttore scientifico della Casa di cura del Policlinico di Milano) e Andrea Fabbo (direttore Uoc disturbi cognitivi e demenze dell’Ausl di Modena).

L’importanza di una diagnosi precoce

La diagnosi precoce può rallentare significativamente i sintomi della malattia grazie a interventi farmacologici con farmaci attivi sull’acetilcolina, volti a mantenere integre le funzioni cognitive per un periodo di tempo fino ad un anno superiore a quanto accadrebbe lasciando il malato a sé stesso e a ritardare l’esordio della disabilità. Sono attualmente in corso studi con farmaci sperimentali anti-amiloide. Se la loro efficacia venisse dimostrata, ciò rappresenterebbe una nuova speranza nella cura della malattia di Alzheimer.

Leggi anche:  Dopo il vento potrebbe arrivare anche la neve PREVISIONI METEO

LEGGI ANCHE: 12enne colpita alla testa da cavallo resta grave