Bandiera verde agricoltura Cia al comune di San Benedetto Po: la consegna del riconoscimento ieri pomeriggio in Campidoglio.

Premiato il comune di San Benedetto Po

Il Comune di San Benedetto Po è stato insignito del premio Bandiera Verde Agricoltura, riconoscimento assegnato dalla Confederazione Italiana Agricoltori-Cia Nazionale. Un premio ad aziende agricole, Regioni, Province, Comuni, comunità montane e parchi che si sono particolarmente distinti nelle politiche di tutela dell’ambiente e del paesaggio anche a fini turistici, nell’uso razionale del suolo, nella valorizzazione dei prodotti tipici legati al territorio, nell’azione finalizzata a migliorare le condizioni di vita ed economiche degli operatori agricoli e più in generale dei cittadini.

La cerimonia di premiazione

La cerimonia di premiazione si è tenuta ieri a Roma, in Campidoglio, alla presenza del presidente nazionale Cia, Dino Scanavino. A premiare il sindaco di San Benedetto Po Roberto Lasagna, accompagnato dall’assessore all’Agricoltura, Ambiente e Sport Antonio Bernardelli, da Paolo Lavagnini e dal presidente di Cia Est Lombardia Luigi Panarelli, è stata la vice presidente della Commissione agricoltura alla Camera Susanna Cenni.

“C’è estrema soddisfazione da parte nostra per il riconoscimento – ha commentato il sindaco Lasagna – Il nostro paese è sorto attorno ad un monastero dove l’agricoltura si è sviluppata grazie all’opera dei monaci. Nei secoli quella tradizione si è tramandata fino a i giorni nostri, nel segno del rispetto della natura, della terra e dei suoi prodotti”.

Comune ecologico

Le motivazioni del premio sono i progetti attivati dal Comune a favore del risparmio energetico, l’adesione al Piano di azione per l’energia sostenibile per la riduzione del 20% di emissioni di gas serra e gli ottimi risultati della raccolta differenziata. In campo agricolo, l’adesione alla Banca della terra lombarda, i servizi di assistenza tecnica-agricola-zootecnica ed utilizzo del suolo, i due impianti di biogas e l’adesione al piano provinciale per il contenimento della nutria.

Leggi anche:  La Dr.ssa Pistoni cessa l'attività di medico di famiglia a Canneto sull'Oglio

TORNA ALLA HOME