Riprende il corso GEV: avifauna e paesaggio al centro della prossima giornata di formazione.

Come diventare Guardie Volontarie Ecologiche del Parco del Mincio

Riprendono sabato 7 settembre 2019 gli incontri del settimo corso per la formazione di nuove Guardie Volontarie Ecologiche promosso dal Parco del Mincio con il supporto di Regione Lombardia.

Fauna e paesaggio rappresentano il focus del riavvio delle lezioni, tenute dall’esperto in Scienze Naturali dott. Oliviero Spettoli, che approfondirà il tema “Tutela e valorizzazione delle superfici del paesaggio e dell’economia forestale”, e dall’esperto in Scienze Ambientali dott. Daniele Longhi, che interverrà su “Avifauna e mammiferi: metodo e strumento di monitoraggio. Legge Regionale 10/2008”.

Formazione nel Parco del Mincio

La giornata di formazione si svolgerà nella sede del Parco del Mincio dalle ore 9 alle ore 17:30, e rappresenta il quarto step di un articolato percorso formativo che terminerà sabato 5 ottobre 2019 e che coinvolge una trentina di aspiranti Guardie Ecologiche volontarie. Il superamento di un esame finale abiliterà i candidati a conseguire la nomina a guardia giurata e a indossare la divisa verde delle GEV del Parco del Mincio per prestare servizio volontario nell’area protetta.

Leggi anche:  L’ultimo scampolo d’estate non fa bene alla qualità dell’aria: cappa sul Mantovano

Coordinato dal direttore Cinzia De Simone, responsabile del settore Vigilanza dell’ente, il corso consente di approfondire la conoscenza tecnica, scientifica e normativa dei molteplici ambiti d’intervento in cui le GEV sono chiamate a operare.

“Soltanto nel corso del 2018 – ricorda il presidente Maurizio Pellizzer – le GEV hanno prestato 8574 ore di servizio, per difendere e valorizzare l’area protetta: una squadra di volontari appositamente formati che operano quotidianamente per tutelare la flora, la fauna e il Capitale Naturale dell’area protetta, e per sensibilizzare le comunità locali sull’immenso valore della natura e del paesaggio”.

TORNA ALLA HOME