Il Mantovano celebra l’inesauribile forza e la travolgente fantasia delle donne, in occasione della Festa della donna 2019.

Festa della donna 2019

Tante idee per celebrare in modo diverso e in alcuni casi originale l’8 marzo: convegni sui diritti delle donne, scaffali di libri e percorsi al femminile nelle biblioteche, camminate e racconti di persone che narrano dell’inesauribile forza delle donne, sempre pronte a reinventarsi anche dopo le prove più dure. Tante occasioni per vivere e ricordare l’8 marzo in modo diverso e originale. Il calendario completo degli eventi dedicati alla Festa della donna è stato presentato giovedì 28 febbraio 2019 nella sala conferenze del palazzo della Cervetta in piazza Mantegna a Mantova alla presenza di Francesca Zaltieri , consigliere provinciale con delega alle pari opportunità, lavoro e istruzione, Chiara Sortino, assessore del Comune di Mantova, Ileana Marasescu, insegnante dell’ Istituto Comprensivo Castiglione 1,  Tiziana Rodella e Vincenza Famà, consigliere del Comune di Castel Goffredo,  Carla Ferrari , vice presidente Commissione Pari Opportunità del Comune di Gonzaga, Susanna Sassi , gruppo Donne per la Sinistra,Donata Negrini , Segreteria CGIL – Camera del Lavoro Territoriale di Mantova, Silvana Catalano , dirigente dell’I spettorato Territoriale del Lavoro di Mantova e Giulia Sillato, critico d’arte.

Il programma completo

Grande attenzione sarà dedicata al ruolo della donna nel mondo del lavoro, dove non sempre la parità di genere è rispettata e tutelata, sulla condizione delle lavoratrici madri e sulla complessità del conciliare i due ruoli.

Leggi anche:  Il maltempo nel Mantovano non molla: addio Primavera

E a partire dall’8 marzo sarà anche messo in distribuzione l’opuscolo “Non siamo sole”, una sorta di vademecum con informazioni e numeri di telefono a cui rivolgersi in caso si fosse vittime di violenze. Anche questo un presiozo regalo per tutte le donne.

Scarica il programma completo dalla home page dei siti www.provincia.mantova.it  www.turismo.mantova.it

LEGGI ANCHE: Palazzo Ducale gratis: ecco quando