Vietato pubblicare foto dei figli minorenni sui social nelle situazioni di separazione.

Foto figli minorenni sui social

In linea di massima si tratta di una norma di buonsenso, volta a tutelare la sicurezza del minore, che potrebbe essere tranquillamente estesa a tutti i genitori. In questo caso si rende necessaria nelle situazioni di separazione. Questa disposizione è stata introdotta dai magistrati della sezione famiglia del tribunale di Mantova e inserita nel decalogo inviato agli avvocati divorzisti con tutte le indicazioni da rispettare in caso di separazione.

La disposizione

“Vietarsi a ciascun genitore di pubblicare le foto dei figli sul profilo Facebook nonchè su ogni altro social network, provvedendosi alla immediata rimozione di quelle esistenti”. Un provvedimento al quale le coppie con figli separate dovranno attenersi. Inutile ricordare, data l’emorragia di pubblicazioni social di molti genitori, che in linea di massima la sovraesposizione dei minorenni non è mai e poi mai consigliata.

Sono le più insicure

A titolo puramente informativo, considerando il malcontento che genererà nelle varie mammine social la privazione di esibire la propria creatura-trofeo, è interessante citare uno studio (fra i tanti) pubblicato su Sex Roles, che restituisce un quadro abbastanza impietoso della situazione. Secondo lo studio scientifico, infatti, le mamme che postano di più sono proprio le più insicure e attraverso un profilo social dove si “vendono” come madri modello riescono a tenere a bada il proprio profondo senso di inadeguatezza. Insomma…anche la scienza conferma che chi ne fa a meno – senza che glielo dica il Tribunale – sta evidentemente meglio.

Leggi anche:  Troppi litigi e screzi: da Facebook sparisce "Sei di Ostiglia se..."

LEGGI ANCHE: Nuova vasca per travaglio e parto in acqua a Pieve di Coriano