Fiumi di Primavera 2018: una maxi mappa calpestabile delle Valli del Mincio per Fiumi di Primavera.

Fiumi di Primavera 2018

Sarà un’edizione speciale di Fiumi di Primavera per il Parco del Mincio. Mercoledì 21 marzo, in occasione della manifestazione che ogni anno popola di studenti le sponde dei laghi cittadini per celebrare Giornata mondiale dell’Acqua, l’Ente proporrà esperienze legate alla conoscenza della varietà e della vastità degli habitat acquatici caratteristici del parco periurbano: una scelta di coerenza con il tema 2018 della manifestazione, intitolata “Nature for Water, La Natura per L’acqua”.

Mantova, marzo 2006;
“Sulle Ali del Mincio”, Mostra Evento Multimediale;
foto di © Ermes Beltrami / emblema

“Sorvolando” gli ecosistemi del Mincio

L’obiettivo è quello di far percorrere e sorvolare, letteralmente, gli ecosistemi del Mincio. Con questa finalità è stata pensata la postazione del Parco, su lungolago Gonzaga, costituita da una mappa aerea calpestabile delle Valli del Mincio e laghi di Mantova, grande 11×5 metri, che gli studenti potranno attraversare, osservare e studiare a colpo d’occhio per vivere un’esperienza spaziale del territorio della riserva naturale, che include i laghi di Mantova.

Leggi anche:  Il “batterio killer” Serratia marcescens e il miracolo della polenta sanguinante

Attività per le scuole

Le attività per le scuole inizieranno alle ore 10 ed è richiesta la prenotazione presso la segreteria didattica al tel. 0376 391550 int. 20 (aperta il lunedì, mercoledì e venerdì dalle 9:30 alle 12:30): si raccomanda agli studenti l’uso di calze antiscivolo. La postazione del Parco fungerà inoltre da info-point sulle attività dell’ente a favore delle scuole e della cittadinanza. Alle attività promosse dal Parco parteciperanno anche gli studenti delle classi, 4E liceo artistico G. Romano e 4BE istituto Arco-Este, coinvolti nel progetto di alternanza scuola-lavoro promosso dal Parco del Mincio con il sostegno di Regione Lombardia. Saranno loro a condurre un questionario rivolto ai partecipanti delle scuole di ogni ordine e grado, finalizzato a indagare la percezione che le nuove generazioni hanno dell’area protetta.