Osservando l’incredibile filmato della frana del Gallivaggio di martedì in tanti sono sicuri di scorgere la Vergine Maria, protettrice del santuario. Si chiama pareidolia, ed è la tendenza istintiva e automatica a trovare strutture ordinate e forme familiari in immagini disordinate.

Frana del Gallivaggio: il video

La frana di Gallivaggio collassa VIDEO

Non c’è un telefonino in Valchiavenna che il 29 maggio 2018, non abbia ricevuto su WhatsApp video, fotografie e materiale riguardante la frana di Gallivaggio. Il crollo di materiale – annunciato ormai da settimane – è diventato virale in pochi minuti, ancor prima che i media locali li facessero loro e ne amplificassero la diffusione. Alla vista di quel disastro, la prima domanda che ha cominciato a circolare sui gruppi è stata la stessa: “Che fine hanno fatto il Santuario, il campanile e il ponte, situati proprio ai piedi della frana?”.  Fatto salva qualche ammaccatura al tetto della chiesa, le conseguenze della pioggia di pietre sono state sostanzialmente nulle.

Leggi anche:  Il gatto più lungo del mondo vive nella Bassa FOTO

Tutti gli appronfondimenti sul GiornalediSondrio.it

Guarda anche: In volo sopra la frana di Gallivaggio