Ritornano i Fridays For Future, alla quarta edizione globale. La prossima manifestazione nelle piazze è programmata per venerdì 29 novembre 2019.

Friday for future contro Black friday

Ormai a quasi due mesi dall’ultima mobilitazione per il clima, gli studenti sono pronti a manifestare di nuovo, mentre la 16enne diventata icona della protesta, Greta Thunberg, sta tornando in Europa ospitata a bordo di un catamarano da una coppia australiana e a ridosso della conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (Cop25), che si svolgerà dal 2 al 13 dicembre prossimi a Madrid.

Ma c’è di più, perché il Friday for future si terrà proprio in concomitanza con lo sbandierato Black friday. Un appuntamento ribattezzato, infatti, “Block friday”, con l’idea di boicottare una giornata inevitabilmente letta come consumistica dilapidazione di risorse, incompatibile con una visione del mondo improntata a favore della sostenibilità ambientale.

Fra le piazze più simboliche non mancherà Venezia, assurta come vittima emblematica del cambiamento climatico.
ECCO LA MAPPA CON TUTTE LE PIAZZE D’ITALIA:

LEGGI ANCHE: Fridays for future Milano: tutti i cartelli alla manifestazione di venerdì 27 settembre FOTO

Leggi anche:  Bando Viaggio in Lombardia: dalla Regione contributi nel Mantovano per 138mila euro

In concomitanza lo sciopero dei sindacati di base

Attenzione però, perché sarà un venerdì problematico anche per via della concomitanza con un altro sciopero generale, questa volta indetto dai sindacati di base.

Ma il venerdì nero in realtà inizierà giovedì. La Confederazione Unitaria di Base Trasporti (Cub Trasporti) ha infatti proclamato uno sciopero di 24 ore dell’ATM di Milano, giovedì 28 novembre,“contro la liberalizzazione e la privatizzazione del TPL milanese e dell’hinterland”.

Mentre venerdì 29 novembre 2019 invece l’agitazione coinvolgerà più comparti. L’Unione Sindacale di Base (USB) ha indetto uno sciopero generale di tutte le categorie pubbliche e private. Lo stop potrà coinvolgere anche il settore del trasporto ferroviario, da mezzanotte alle 21 di venerdì, e soprattutto il comparto scuola e i servizi nelle amministrazioni pubbliche.

TUTTI I DETTAGLI QUI: Il venerdì nero inizia giovedì: trasporti, scuola e servizi comunali a rischio per lo sciopero generale

TORNA ALLA HOME