Nella mattinata di oggi, alle ore 11.00, è proseguita l’attività del Centro Coordinamento Soccorsi presieduto dal Prefetto, dott.ssa Carolina Bellantoni, per il monitoraggio degli andamenti idrometrici concernenti i fiumi che interessano il territorio provinciale. Gli elementi analizzati nel corso della giornata confermano nuovamente, nella sostanza, le previsioni formulate nella giornata di ieri.

Il Po continua ad alzarsi

Con riguardo al fiume Po, esso presenta un costante innalzamento ed ha raggiunto la soglia di metri 7,69 (stato di allarme), all’idrometro di Borgoforte (MN); al riguardo, AIPO ha rappresentato che nel corso della nottata il livello delle acque continuerà a crescere sino raggiungere, nella mattinata di domani, mercoledì 27 novembre, la soglia di metri 8,50/8,70. La piena proseguirà sino alla giornata di giovedì 28 novembre, interessando l’intero tratto fluviale mantovano.

Il Secchia cresce mentre l’Oglio è in preallarme

Il fiume Secchia, invece, raggiungerà nella serata odierna il colmo di piena, con livelli che si attesteranno, indicativamente, su metri 9,60 all’idrometro di Bondanello. Il fiume Oglio, allo stato attuale, versa in stato di preallarme all’idrometro di Marcaria: al riguardo, si segnala che detti affluenti risentono del rigurgito determinato da difficoltà di confluenza nel Po, per effetto della piena in atto.

Sala Operativa e Comuni lavorano insieme

Facendo seguito agli approfondimenti compiuti nel corso della riunione, il Prefetto ha disposto che la Sala Operativa Unificata, attiva da stamane in Prefettura, operi in continuità sino a cessate esigenze, sull’arco delle 24 ore, in stretto raccordo con i Sindaci dei Comuni, che insistono sul bacino imbrifero del fiume Po, con la Provincia di Mantova ed AIPO, per gli interventi da porre in essere secondo le circostanze.

Leggi anche:  Il gastronomo Marini svela i segreti del Parmigiano Reggiano

I ponti che rimangono chiusi

Dal punto di vista infrastrutturale, permangono chiusi, come disposto dalla Provincia di Mantova, il ponte stradale di S. Benedetto Po, il ponte di barche provinciale di Torre d’Oglio e quello di Calvatone, sempre sul fiume Oglio. Inoltre, a seguito di contatti intercorsi con la Prefettura di Reggio Emilia, è stato stabilito che sia sospesa la circolazione sul ponte stradale di Boretto (RE)/Viadana (MN) al raggiungimento di metri 7,50 del fiume Po all’idrometro di Boretto, indicativamente, nel secondo pomeriggio odierno. Analogamente si procederà in via precauzionale anche per il ponte stradale di Dosolo (MN)/ Guastalla (RE).

Disposto apposito presidio di vigilanza

In via precauzionale, il Prefetto ha disposto, altresì, l’attivazione di un apposito presidio di vigilanza in corrispondenza del ponte ferroviario sulla linea Suzzara-Ferrara, con il concorso dei volontari delle Associazioni di Protezione Civile, al fine di monitorare attentamente la crescita idrometrica del fiume Secchia per le conseguenti misure da adottare, di concerto con Ferrovie Emilia Romagna (F.E.R.).

(Immagine di repertorio)

LEGGI ANCHE: Rischio esondazione, oggi chiusi i ponti Dosolo-Guastalla e Viadana-Borretto

 Il Po è ancora tranquillo… ma forse per poco

Ponte sul Po Dosolo – Guastalla: a breve la chiusura per due mesi ai mezzi pesanti

TORNA ALLA HOME