Saranno destinati alla nostra regione 50 nuovi treni “ecologici” ibridi diesel-elettrici. Il prototipo di questo nuovo convoglio è stato recentemente presentato a Expo Ferroviaria 2019 a Milano.

Treni “ecologici”: ibridi diesel-elettrici

I nuovi modelli arriveranno dalla Svizzera ed entro i prossimi 8 anni ne saranno importati un minimo di 30, sperando di toccare i 50. A realizzarli sarà l’azienda elvetica Stadler che nel corso dei prossimi anni creerà appunto i convogli ibridi diesel-elettrici destinati alle linee non elettrificate della Lombardia.

Le linee ferroviarie lombarde

Ma quante sono le linee non elettrificate nella nostra regione? Gli ultimi dati di Rffi, che vi proponiamo, sono aggiornati al 31 dicembre 2018 e parlano di ben 283 chilometri di linee diesel sul territorio lombardo a fronte di un totale di 1.740 km.

La parte di linea non elettrificata gestita da FERROVIENORDLink esterno (100% sotto il controllo di FNM S.p.A.) tocca le province di Milano, Lecco, Brescia, Como, Monza e Brianza, Varese fino a sconfinare a Novara. Proprio per queste linee sono stati acquistati i convogli della Stadler mossi da motori diesel-elettrici di ultima generazione.

Leggi anche:  Listeria nel gorgonzola e mascarpone “Duetto” Mauri

Come funzionano

I motori diesel che azionano la locomotiva sono 2 ed ognuno è collegato a delle batterie elettriche. Dunque, con questi numeri è possibile risparmiare 3 milioni di euro l’anno e circa 12 mila tonnellate di CO2 all’anno: l’equivalente dell’inquinamento di 9 mila automobili.

I numeri

Secondo le previsioni il primo dei convogli sarà consegnato nel 2021 e il valore del contratto stipulato è di quasi 200 milioni di euro

TORNA ALLA HOME PAGE