Nel pomeriggio di ieri, 28 novembre 2019, si è svolto in Prefettura un briefing per l’analisi degli scenari sugli andamenti idrometrici dei fiumi che interessano la provincia di Mantova, presieduto dal Prefetto, dott.ssa Carolina Bellantoni.

Il Po è in decrescita

Con riguardo al fiume Po, il colmo della piena attualmente in transito ha iniziato a decrescere, seppur lentamente, facendo registrare all’idrometro di Borgoforte la misura di metri 8,38, in costante calo. Si ritiene che i livelli idrici permarranno a livelli significativi almeno per l’intera giornata di domani, venerdì 29 novembre.
Per quanto attiene ai fiumi Secchia, Oglio e Mincio, si segnala che anche i medesimi presentano livelli in decrescita, fermo restando il fenomeno del rigurgito connesso comunque alla consistenza della massa d’acqua in transito nel fiume Po.

I comuni ancora monitorati

Il fenomeno dei cosiddetti “fontanazzi”, che si manifesta in concomitanza con gli eventi di piena, è ancora attentamente monitorato, al fine di prevenire danni ai manufatti arginali, da personale di Aipo e dai volontari di Protezione Civile, in particolare nei Comuni di Motteggiana, Suzzara, Viadana, Pomponesco, Marcaria, Sustinente e Serravalle a Po. A livello generale, persiste l’attività di vigilanza arginale già in atto nei Comuni rivieraschi, d’intesa con l’Amministrazione Provinciale ed AIPO.

Leggi anche:  Terremoto nel Mugello, alta velocità dal Nord verso Roma ferma

La paura è passata, alcuni ponti riaprono

Sotto il profilo infrastrutturale, permangono chiusi, come disposto dalla Provincia di Mantova, il ponte stradale di S. Benedetto Po, quello di Calvatone sul fiume Oglio ed il ponte di barche provinciale di Torre d’Oglio. Dal primo pomeriggio di ieri, d’intesa tra le Province di Mantova e Reggio Emilia, sono stati riaperti i ponti di Boretto (RE)/Viadana (MN) e di Dosolo (MN)/ Guastalla (RE).
La situazione continua ad essere attentamente seguita e potrà formare oggetto, ove necessario, di ulteriori riunioni di aggiornamento del Centro Coordinamento Soccorsi, presso la Prefettura.

(Immagine di repertorio)

LEGGI ANCHE: Faida di ‘Ndrangheta arriva nel mantovano: 9 arresti

TORNA ALLA HOME