Luca e Carla salutano: in pensione i titolari della libreria Nautilus. Dopo 41 anni il ritiro: il negozio rimarrà aperto e avanti con il Festivaletteratura.

I saluti dopo 41 anni

Dopo 41 anni di attività, LucaCarla Nicolini salutano e vanno in pensione. Dopo 41 anni passati tra i libri, all’interno della storica libreria Nautilus, in piazza 80° Fanteria, nel cuore della città. L’annuncio è stato dato nella mattinata di oggi, martedì 4 giugno 2019, all’interno della libreria, alla presenza di Carla e Luca, ma anche del sindaco Mattia Palazzi e dei responsabili di Librerie.Coop, di cui la storica rivendita di libri fa parte.

Il percorso continua

Il pensionamento di Luca e Carla Nicolini, in ogni caso, non comporta grossi cambiamenti. La libreria del centro infatti proseguirà la propria attività sotto la guida della giovane mantovana Ilaria Beccari, mentre i coniugi Nicolini proseguiranno il proprio impegno per il Festivaletteratura. Luca e Carla, infatti, sono stati tra gli ideatori e fondatori, e sono tutt’ora tra gli organizzatori, del celebre festival dei libri e degli scrittori che vide la prima edizione nell’ormai lontano 1997. “Certo – confessa Nicolini – dobbiamo iniziare a pensare che anche per il Festival si avvicini il momento in cui sarà necessario un ricambio generazionale”.

Dalla storia al futuro

La storica libreria Nautilus aprì i battenti nel 1979, sotto i portici di via Principe Amedeo, non lontano dal Teatro Ariston. Da lì, nel 1994, si spostò nella sede attuale, che si trova sotto i portici di piazza 80° Fanteria. Da sempre e da tutti conosciuta con il nome di Nautilus, ormai una quindicina d’anni fa è stata assorbita dalla rete Librerie.Coop. “Quello è stato un passaggio fondamentale – ammette Nicolini – perché ci ha consentito di proseguire nel nostro cammino. Senza Librerie.Coop forse avremmo chiuso i battenti ancora tempo fa. Oggi infatti le librerie come la nostra devono fare i conti con i giganti del web: è come condurre una battaglia armati di un coltellino svizzero contro una mitragliatrice. Ma le nostre librerie hanno un vantaggio: il contatto umano, il contatto con le persone. Carla e io siamo stati molto fortunati: da poco laureati, sul finire degli anni ’70, abbiamo avuto la possibilità di iniziare a svolgere il lavoro che abbiamo sempre amato e abbiamo sempre voluto fare”. Ora nella libreria, sotto la guida di Ilaria Beccari, sono attese diverse novità, mentre i due coniugi, tra libreria e Festivaletteratura, anche se da pensionati, proseguiranno la propria vita tra i libri.

Leggi anche:  Nuova Tac al Poma: maggiore sicurezza e garanzia

“Avete reso pubblica la vostra attività”

Presente all’annuncio del pensionamento di Luca e Carla Nicolini anche il sindaco di Mantova Mattia Palazzi. “Avrei sempre voluto fare il mestiere che voi avete fatto per una vita – confessa il primo cittadino rivolgendosi ai due librai mantovani -. La vostra libreria è un pezzo della città e un pezzo importante della cultura mantovana. Avete avuto la capacità di portare la vostra attività in una sfera pubblica: Mantova e i Mantovani vi ringrazieranno sempre”.

 

LEGGI ANCHE: Traffico di rifiuti: 20 arresti. Giro d’affari da due milioni di euro VIDEO