Manifestazioni e dibattiti: Mantova in campo per l’ambiente. Torna Fridays for future: il corteo nella mattinata di oggi, venerdì 31 maggio, e poi incontri sul Lungolago Gonzaga.

Il corteo in centro

Secondo sciopero per l’ambiente a Mantova. Nella mattinata di oggi, venerdì 31 maggio 2019, poco meno di 200 studenti provenienti da varie scuola della città si sono dati appuntamento per il corteo che è giunto fino sul Lungolago Gonzaga passando per piazza Broletto, parte di piazza Sordello, via Tazzoli, largo Vigili del Fuoco. Un corteo allegro e colorato, come era accaduto alcune settimane fa, nell’ambito del quale gli studenti e gli adulti partecipanti hanno scandito slogan “verdi”, chiedendo maggiore attenzione per l’ambiente prima che davvero sia troppo tardi per salvare il pianeta.

Dibattiti in riva a lago

A fine corteo, dopo l’ora di pranzo, la giornata ambientalista è proseguita. Non con manifestazioni di piazza vere e proprie, ma con una serie di appuntamenti e dibattiti che si sono svolti in riva al lago, adatti agli studenti, agli adulti e in generale a chiunque sia interessato alle temi dell’ambiente e dell’inquinamento. Nel corso del pomeriggio infatti sono intervenuti l’ingegner Jacopo Fasani (“Clima, energia, economia e stili di vita”), un tecnico di Tea Mantova, intervento della dottoressa Gloria Costani di Isde e, dalle 16.30 fino alle 19 circa, musica live. Durante la mattinata, nel corso della manifestazione, sono intervenuti invece il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Andrea Fiasconaro e la dottoressa Silvia Fantoni sul tema “Economia cirolare: facciamo il punto”.

Leggi anche:  68 anni e 43 banconote false: beccato

Un passo in più

Rispetto al primo sciopero per l’ambiente, che si era tenuto lo scorso venerdì 15 marzo 2019, questa volta gli organizzatori hanno quindi deciso di fare un passo in più. Non solamente lo sciopero vero e proprio con il corteo lungo le vie del centro, ma anche un intero pomeriggio dedicato a dibattiti e incontri sul tema ambientale. Decisione, questa, presa sia perché rispetto alla prima edizione i partecipanti sarebbero stati in numero minore, sia per garantire a tutti momenti di approfondimento e di svago sul tema dell’ambiente. Con l’approssimarsi della fine dell’anno scolastico, non sono previste altre iniziative dello stesso tenore. I prossimi appuntamenti saranno ora a settembre.

LEGGI ANCHE: Incidente mortale in A22, muore 51enne di Mantova