Nuova vasca per travaglio e parto all’ospedale di Pieve di Coriano: la donerà l’associazione “Solidariamente onlus”, attraverso una raccolta fondi.

Nuova vasca per travaglio e parto all’ospedale di Pieve di Coriano

Una nuova vasca per il travaglio e il parto da destinare al reparto di Ostetricia e Ginecologia di Pieve di Coriano. La donerà l’associazione Solidariamente onlus, attraverso una raccolta fondi dedicata a questa finalità benefica, è sostituire la vasca attualmente in uso con un presidio di nuova generazione.

Parto in acqua

Il parto in acqua, infatti, è un fiore all’occhiello per la struttura, diretta da Giulia Pellizzari, la prima in azienda a introdurre questa modalità che consente di ridurre il dolore e partorire in modo più naturale. Nel triennio 2016-2018,  sono state 309 le donne che hanno usufruito della vasca come metodo di analgesia non farmacologico. Il 19 per cento (193) ha partorito in acqua e il 25 per cento ha utilizzato l’acqua come metodo per alleviare il dolore in travaglio.

A Pieve di Coriano il parto in acqua è da sempre motivo di attrazione per le partorienti che provengono anche dalle regioni limitrofe: il 30 per cento da Emilia e Veneto. Anche nel 2017 il punto nascita di Pieve ha superato la soglia dei 500 parti l’anno, chiudendo a quota 549 e nel 2018 con 568: un trend in crescita, in controtendenza rispetto all’andamento nazionale.

Leggi anche:  Folla, lacrime e applausi ai funerali di Nadia Toffa VIDEO

L’Associazione Solidariamente Onlus

Solidariamente Onlus opera da tempo a favore del benessere di bambini e adolescenti coinvolgendo diversi enti e collaborando con la Pediatria e l’Ostetricia dell’ospedale di Pieve di Coriano. L’associazione si è fatta carico del bisogno manifestato dall’équipe della struttura di Ostetricia, confidando nel sostegno economico delle associazioni e cooperative che con grande sensibilità e competenza si muovono sul territorio.

È partita quindi la raccolta fondi, confortata dal sostegno di Fondazione Comunità Mantovana che ha erogato un contributo di 8mila euro iniziando dalla propria comunità e raccogliendo in prima istanza un importo di 460 euro. La Cooperativa Il Ponte fa del legame con il territorio parte fondante della sua attività e con responsabilità civica e attiva ha dimostrato grande sensibilità verso questa iniziativa, donando 400 euro. Solidariamente sta organizzando una serie di eventi che serviranno a coprire la parte restante dei costi previsti.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE