Il Centro per le Famiglie inaugura il Baby Pit Stop via Gazzo, 18 (ex Casa Cantoniera) a San Giorgio Bigarello.

Inaugurazione del nuovo Baby Pit Stop

Sabato 16 Novembre 2019, alle ore 11,00, presso il Centro per le Famiglie di San Giorgio Bigarello (ex Casa Cantoniera, via Gazzo 18, San Giorgio Bigarello MN) sarà inaugurato il Baby Pit Stop: un luogo a disposizione di ogni neonato e di chi lo accompagna. Uno spazio privilegiato, allestito nel rispetto di specifici standard predefiniti da Unicef, nel quale mamma e neonato potranno così trovare un angolo tranquillo ed accogliente per l’allattamento ed il cambio dei bambini. I Baby Pit Stop contribuiscono a realizzare un programma integrato, assicurando la coerenza e piena aderenza ai principi promossi dal progetto Unicef Italia “Comunità amica dei bambini” avviato nel territorio dell’ATS della Val Padana; Unicef e Oms sostengono infatti l’importanza dell’allattamento quale pratica che contribuisce in modo positivo alla salute della mamma e del bambino, al suo corretto sviluppo fisico e intellettivo, oltre a favorire la relazione tra madre e figlio. L’allattamento è, dunque, un bene prezioso e come tale deve essere protetto.

Collaborazione con Unicef e Ats della Val Padana

L’apertura dei Baby Pit Stop è frutto della collaborazione non soltanto tra Unicef e ATS della Val Padana, ma anche tra quest’ultima e numerosi Soggetti del territorio, nell'ambito dei programmi di Promozione della Salute; nello specifico, rivolti al benessere delle mamme e dei loro bambini al fine di favorire l'allattamento.
Tale progettualità è coerente con il protocollo sottoscritto tra Regione Lombardia, Centro per la Salute del Bambino (CSB) e UNICEF Italia.

“L’ATS della Val Padana promuove con convinzione e determinazione lo sviluppo dei “Baby Pit-Stop” nell’ambito percorso del Unicef “Comunità amica dei bambini” – dichiara il Direttore Generale Salvatore Mannino – “poiché questi costituiscono un concreto strumento attraverso il quale veicolare un cambiamento culturale per sensibilizzare la popolazione sui benefici di stili di vita salutari sin dai primi giorni di vita. Cambiamento che richiede un ruolo proattivo da parte di tutti i soggetti del territorio a sostegno di buone pratiche e l’istituzione di alleanze che spesso trovano realizzazione grazie alla sensibilità degli amministratori e degli operatori.”

Un’ulteriore attenzione ai bambini

“Il Comitato provinciale UNICEF di Mantova” – afferma la Presidente Cristina Reggiani – “è lieto che si inauguri un nuovo Baby Pit Stop in una data vicina ad un anniversario particolarmente importante per i bambini e gli adolescenti di tutto il mondo: il 20 di questo mese, infatti, cadrà il trentennale dell’approvazione della Convenzione sui diritti dei minori e l’allestimento di un Baby Pit Stop è una dimostrazione concreta di attenzione nei confronti dei bambini e di rispetto dei loro diritti, con particolare attenzione a quelli menzionati dell’Art 24 della Convenzione.”

Soddisfatta anche Paola Zanini, Coordinatrice del Centro per le Famiglie, che dichiara:

“Siamo molto contenti, come Centro per le Famiglie, di contribuire alla diffusione dei BPS sul territorio mantovano perché in questo modo focalizziamo l’attenzione della popolazione sul tema della salute fin da piccoli. Se si cambia l’inizio della storia, si cambia l’intera storia è il principio di chi promuove lo sviluppo infantile precoce e a cui ci ispiriamo anche noi come progetto/servizio nato da 1 anno, con l’auspicio che venga conosciuto da sempre più persone e anche che da questa esperienza possano nascere ulteriori collaborazioni con i soggetti promotori.”

L’inaugurazione

Saranno presenti all’inaugurazione, oltre al Direttore Generale dell’ATS Val Padana Salvatore Mannino, l’assessore del Comune di San Giorgio Bigarello Alberto Germiniasi, il Responsabile del Settore Servizi alla Persona del Comune di San Giorgio Bigarello Simonetta Barbieri, la Coordinatrice del Centro per le Famiglie Paola Zanini, gli Operatori del Centro per le Famiglie, la Presidente del Comitato Provinciale UNICEF di Mantova Cristina Reggiani, la Responsabile del progetto UNICEF “Comunità Amica dei Bambini” dell’ATS della Val Padana Laura Rubagotti, l’operatrice della UOSD Promozione della Salute e Sviluppo delle Reti dell’ATS della Val Padana Chiara Prati.
Sono invitate tutte le future neomamme e tutti coloro che promuovono l’allattamento e l’accoglienza della mamma del bambino presso il Centro per le Famiglie, luogo di cultura e di crescita.

Leggi anche:  La storia di Valentina "Pepitosa", che in carrozzina non si fa fermare da niente

TORNA ALLA HOME