Open Day odontoiatrico gratuito all’ospedale di Suzzara: è stato un successo e il 20 maggio 2019 si replica.

Open Day odontoiatrico gratuito

Sono state 31 le visite programmate del primo Open Day del Servizio Odontoiatrico dell’Ospedale di Suzzara che si è svolto lunedì 6 maggio. Una giornata dedicata alla prevenzione dentale con controlli gratuiti rivolti ai bambini che vedrà una replica lunedì 20 maggio, sempre dalle 8.00 alle 15.00 (per prenotare le visitebasta telefonare al numero 0376.1760310, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 17.00).

A visitare i piccoli pazienti la dottoressa Angela Rinieri, medico chirurgo specialista in odontoiatria, con l’equipe di Ortodonzia Infantile dell’Ospedale.

Abbiamo diviso le visite in due giornate per dare a tutti la possibilità di partecipare, al momento abbiamo una cinquantina di prenotazioni, ma per lunedì 20 maggio ci sono ancora posti disponibili – spiega la dottoressa Rinieri -. L’iniziativa nasce per promuovere la salute orale dei bambini, per prevenire patologie e per dare consigli utili per eliminare abitudini viziate. Considerando che in Italia il 22% dei bambini ha già problemi di carie a 4 anni, è importante intervenire con visite precoci. In questo contesto, consigliamo la prima visita dai 5 anni, sicuramente non oltre i sette”.

Utili consigli

Tra i consigli forniti dall’equipe ai genitori che hanno partecipato all’Open Day: l’importanza dell’igiene orale per prevenire l’insorgenza di patologie odontoiatriche ed eseguire controlli periodici odontoiatrici.Rimandare, infatti, una visita ortodontica a quando il bambino ha completato la sua permuta dentale non è raccomandato dai protocolli internazionali di ortodonzia. Una visita entro i 7 anni, età in cui è già presente un adeguato numero di denti permanenti, consentirà allo specialista di rilevare eventuali problematiche in corso di sviluppo e  pianificare il trattamento più adeguato all’età più corretta.

Durante la giornata abbiamo eseguito un check up completo per valutare a 360 gradi lo stato di salute del cavo orale, partendo dall’osservazione clinica della postura che è un campanello di allarme di problematiche mascellari – continua la Rinieri -. Digrignamento, respirazione orale, succhiamento del pollice, difficoltà a masticare, denti che occludono in modo errato, sono tanti i disturbi che riscontriamo durante la nostra attività e che cerchiamo di intercettare per tempo. L’open day serve ad avvicinare le famiglie alla cultura della prevenzione e per far capire che i problemi ortodontici si correggono più facilmente se curati precocemente”.

LEGGI ANCHE: Controlli a Ostiglia: 31enne alla guida sotto effetto di droga

Leggi anche:  Prima edizione della Biennale di Fotografia Femminile: scelta Mantova come location

Il Servizio Odontoiatrico dell’Ospedale di Suzzaraè aperto al pubblico ogni lunedì e si avvale di un’equipe formata dalla Dr.ssa Angela Rinieri e dalla sua equipe. Dal 2004 ad oggi, le prestazioni effettuate hanno coperto un’utenza di 3.268 bambini in età scolare. Un’attività, rivolta anche agli adulti, che oggi rappresenta una risposta sanitaria alle esigenze del territorio.

“Dico sempre che non è mai troppo tardi per avere un bel sorriso – spiega la Rinieri -. Ma aldilà dell’estetica, esistono diverse problematiche ortodontiche trattabili in età adulta. Non tutti sanno che cefalee, dolori cervicali, squilibri posturali, possono derivare ad esempio da malocclusioni, ovvero un allineamento non ottimale tra le arcate dentali inferiori e superiori – continua –. Tra l’altro, le nuove tecniche hanno introdotto oggi sul mercato apparecchi invisibili che aiutano gli adulti a risolvere problemi di allineamento dentale senza comportare disagi dal punto di vista sociale e lavorativo – conclude-. Il trattamento ortodontico aiuta anche gli atleti. È sempre più diffuso in ambito sportivo l’uso del bite per migliorare le performance, con benefici dal punto di vista della forza, della respirazione e dell’equilibrio posturale”.

LEGGI ANCHE: Manovre di emergenza pediatriche: l’incontro gratuito a Mantova