“La fortuna non è un dispositivo di sicurezza” si legge su un cartello appeso dai manifestanti fuori dal cancello della Belleli, la storica azienda mantovana dove lunedì scorso un operaio è rimasto gravemente ustionatomentre accendeva la caldaia con un collega.

Lo sciopero per avere più sicurezza alla Belleli

Il tema toccato dalla manifestazione è sempre gli stesso, che spesso ridonda nei luoghi di lavoro ma che ancora più spesso rimane astratto, senza applicazione alcuna: maggiore sicurezza sul luogo di lavoro.

La Fiom sul caso dell’operaio ustionato della Belleli è  sul piede di guerra. Commenta dicendo che  le norme sulla sicurezza dell’azienda sono “bellissime ma vengono lasciate nel cassetto a prendere polvere”.

 

LEGGI ANCHE: Grave infortunio sul lavoro: operaio ustionato alla Belleli di Mantova

TORNA ALLA HOME