Vaccinazioni scuola: bambini ancora esclusi da scuola

Vaccinazioni scuola

Il 20 aprile scorso, il Tar di Brescia ha decretato la riammissione, alla scuola d’infanzia di Gozzolina, frazione di Castiglione delle Stiviere, di uno dei 4 alunni non vaccinati. L’unico i cui genitori avevano presentato ricorso. Le famiglie degli altri bambini hanno deciso di non ricorrere al Tar. Ma ora hanno chiesto tramite il loro legale la sospensione del provvedimento di esclusione.

Opposizione della dirigente scolascita

Per i genitori, la dirigente scolastica nonostante l’evidenza della sentenza e il fatto che i figli si trovano nelle medesime condizioni del riammesso, si è opposta al loro reintegro, sostenendo di non avere ancora la certezza necessaria per poterli riammettere.

Il reintegro

La sentenza del Tar è stata emessa in via di urgenza in quanto il provvedimento di espulsione è stato ritenuto palesemente illegittimo. Nella sentenza del Tar si legge infatti che la famiglia del bambino aveva presentato alla scuola la copia della richiesta di appuntamento spedita alla Ats competente e quindi risulta in regola con la stessa legge 119.

Leggi anche:  Parco del Mincio e Club Rotary Mantova Castelli: protocollo d’intesa a sostegno del Contratto di fiume

Situazioni analoghe in Piemonte

Anche i vicini di casa piemontesi fanno i conti con disposizioni nazionali e interpretazioni genitoriali. A Torino e Collegno 4 espulsioni da nido e materna, non arretra l’assessore all’Istruzione della Regione Piemonte, Gianna Pentenero: «La legge e le sue circolari applicative – afferma  – hanno definito un iter chiaro che, soprattutto in una Regione virtuosa come il Piemonte, è stato estremamente graduale, e che, come ho avuto modo di ricordare in diverse occasioni, va rispettato».