Accendono bracieri per scaldarsi, intera famiglia intossicata: sette persone sono finite in ospedale a causa del monossido.

Accendono bracieri per scaldarsi, sette persone intossicate

Paura la scorsa notte a Mantova quando un’intera famiglia è finita in ospedale per un’intossicazione da monossido di carbonio. In totale sono state sette le persone, tutte adulte, che hanno dovuto ricorrere alle cure dei medici.

Dalle verifiche effettuate dai vigili del fuoco, l’intossicazione sarebbe stata causata dai fumi sprigionati da alcuni bracieri che erano stati accesi per scaldarsi durante la notte. Il tutto è avvenuto intorno all’1.30 di venerdì 4 gennaio 2019 in un appartamento di un condominio situato al quartiere Lunetta. Coinvolta, come già detto un’intera famiglia di origine nigeriana, composta da sette persone.

Il trasporto in ospedale

Sono stati loro stessi a chiamare i soccorsi, quando hanno cominciato ad avvertire i primi segni di malessere: nausea, giramenti di testa e stordimento generale. I Vigili del fuoco giunti sul posto insieme alle ambulanze, hanno immediatamente rilevato tramite la loro strumentazione la presenza di monossido di carbonio nell’appartamento.

Leggi anche:  Sassi dal cavalcavia: centrata un'auto sulle strade dell'Alto Mantovano

Dopo gli accertamenti e le cure dei sanitari tutti e sette i componenti della famiglia sono stati dimessi.

LEGGI ANCHE: Medico mantovano in vacanza salva una donna da emorragia

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE