Aggredisce la ex moglie in un supermercato, la donna ha potuto contare sul supporto della figlia minorenne: sono riuscite a fuggire.

Aggredisce la ex

A Porto Mantovano, i militari della locale Stazione Carabinieri, hanno arrestato per i reati di “ maltrattamenti contro familiari e conviventi, minaccia e porto di armi od oggetti atti ad offendere”, un 50enne cittadino di origini marocchine, pregiudicato residente nel luogo. Nel tardo pomeriggio del 29 Novembre 2018, l’uomo nei pressi di un supermercato del centro cittadino, dopo aver raggiunto l’ex moglie, ha intrapreso un alterco per futili motivi sfociato, successivamente, in percosse.

LEGGI ANCHE: Beccato con un coltellaccio di oltre 30 cm

Intervento della figlia

L’uomo, dopo aver strattonato e percosso più volte al viso la donna e dopo essersi armato di coltello, l’ha minacciata ripetutamente. Provvidenziale la figlia 16enne intervenuta per separare le parti, dopo essere riuscita  a divincolare la madre dalla stretta del padre, si è con lei rifugiata all’interno degli Uffici della locale Stazione Carabinieri dove hanno denunciato anche altri numerosi maltrattamenti commessi nei mesi di Marzo ed Aprile. I militari, appreso quanto accaduto, nell’immediatezza si sono recati nei pressi del supermercato dove hanno trovato il marocchino ancora in stato di esagitazione ed una volta effettuata la perquisizione personale e veicolare, hanno rinvenuto, celato all’interno della portiera laterale, il coltello a serramanico con il quale la donna era stata minacciata.

LEGGI ANCHE: Medaglia a Mantova dal Presidente Mattarella

Leggi anche:  Malori e cadute accidentali SIRENE DI NOTTE

Arresto

L’uomo, tratto in arresto come disposto dalla competente Autorità Giudiziaria, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Mantova.

LEGGI ANCHE: Week end imperdibile a Palazzo Ducale