Ancora maltempo: alberi abbattuti e notte interventi in tutta la provincia di Mantova.

Il maltempo non dà tregua

Come una settimana fa, anche nella serata di sabato 11 maggio 2019 e nella notte tra sabato e domenica 12 maggio 2019, il maltempo ha creato parecchi disagi e provocato danni un po’ in tutta la provincia di Mantova. Nel tardo pomeriggio di sabato 11 maggio infatti si è alzato un forte vento che, man mano, ha colpito tutta la provincia di Mantova: prima l’Alto Mantovano e poi via via tutte le altre zone della provincia.

Alberi abbattuti e interventi

La furia del vento ha provocato l’abbattimento di numerosi alberi in parecchie località della provincia di Mantova: Castiglione delle Stiviere, Castel Goffredo, Asola, Suzzara, Revere, Villa Poma solamente per citarne alcune. Nel giro di pochi minuti il centralino dei vigili del fuoco è stato preso d’assalto dai cittadini mantovani che segnalavano danni, disagi, alberi abbattuti e chiedevano interventi per il ripristino della viabilità.

Notte di interventi

Vigili del fuoco e protezione civile si sono quindi messi subito all’opera, intervenendo qui e là dove fosse necessario per rimuovere piante pericolanti se non abbattute dalla forza del vento. Interventi sparsi un po’ in tutta la provincia che hanno richiesto parecchie ore di lavoro, fino a tarda ora per ripristinare le situazioni di pericolo che erano state provocate dall’intenso maltempo e dal forte vento.

Leggi anche:  Botte alla convivente: a Mantova arrestato 26enne

Ad Asola si apre una voragine

La voragine che si è aperta in strada Bonincontri Longure ad Asola
La voragine che si è aperta in strada Bonincontri Longure ad Asola

Particolare anche la situazione di Asola. In strada Bonincontri Longure, infatti, un albero è stato abbattuto dalla forza del vento. Non solo. Contestualmente al crollo della pianta, in un punto la strada è rimasta squarciata e si è aperta una vera e propria voragine. Immediato anche in questo caso l’intervento dei vigili del fuoco e del personale del Comune di Asola che ha provveduto a mettere in sicurezza la situazione e a chiudere il tratto di strada interessato dal crollo, in attesa dei lavori di sistemazione. Non è escluso che, trattandosi di una strada di campagna, anche il “lavoro” delle nutrie possa aver influito.