Condannato a 4 mesi di reclusione, grazie alla condizionale il malvivente è già tornato in libertà.

L’arresto per furto

Nel pomeriggio di ieri, 13 gennaio 2020, gli Agenti della Volante sono stati chiamati per intervenire su un furto avvenuto presso il Centro Commerciale di Curtatone, dove un cittadino straniero aveva da poco asportato una custodia con all’interno una coppia di auricolari wireless. Gli Agenti della Questura sono intervenuti sul poso su richiesta della vigilanza privata che aveva dato l’allarme dopo avere notato il comportamento sospetto dell’uomo tra le corsie del centro commerciale. Gli Agenti, dopo aver verificato quanto accaduto, hanno quindi deciso di arrestarlo in flagranza per il reato di furto aggravato.

Altro furto nella notte precedente

Condotto in Questura per gli atti di rito e per la sua identificazione, l’uomo è risultato essere S.D., cittadino georgiano di 37 anni, in Italia senza fissa dimora, con a suo carico un curriculum criminale di rilevante spessore e già autore del furto avvenuto nella notte precedente presso lo stabile della Camera di Commercio di C.so Vittorio Emanuele, per il quale era stato arrestato e rilasciato dalla locale Casa Circondariale alcune ore prima del nuovo fatto criminoso.

Leggi anche:  Fa rifornimento in autostrada ma non paga: inseguito dalla Polizia Stradale e multato

Condannato a 4 mesi di reclusione

L’uomo è stato posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per essere nuovamente giudicato con processo per direttissima. Questa mattina, il Tribunale di Mantova lo ha condannato a 4 mesi di reclusione con la condizionale, disponendone nuovamente la messa in libertà. Gli Agenti dell’Ufficio Immigrazione, ora, ne stanno vagliando la posizione per poter poi procedere nei suoi confronti alla espulsione dal Territorio Nazionale.

RITROVA GIORNALEDIMANTOVA.IT ANCHE SUL DESKTOP DEL CELLULARE!

Leggi anche:Come aggiungere il nostro sito alla schermata home del tuo smartphone

 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE