Attrezzi da scasso nel reggiseno, denunciate due donne

Attrezzi da scasso nel reggiseno: denunciate

Nel pomeriggio di domenica 3 giugno, una volante in servizio di controllo del territorio ha notato due donne che camminavano in via Cavour a Cremona, e che si soffermavano presso le abitazioni del quartiere cittadino. Alla vista della macchina della Polizia, le due hanno manifestato segni evidenti di nervosismo, affrettando il passo, come a voler evitare un eventuale controllo.

Bloccate e portate in Questura

Insospettiti, gli operatori le hanno seguite e bloccate allo scopo di identificarle. Le due, una cittadina bosniaca A.G., classe 1994, ed una croata M.S. classe 1998, entrambe domiciliate nella provincia di Torino, hanno continuato a dimostrarsi particolarmente nervose, tanto da far ritenere opportuno il loro accompagnamento in Questura per un approfondimento delle loro posizione.

Gli strumenti del “mestiere”

Inizialmente le due donne, a richiesta degli operatori, hanno consegnato spontaneamente una chiave alterata specifica per l’apertura di porte blindate ed un pezzo di plastica rigida, anch’essa utilizzata per lo scasso: ciò ha rafforzato i sospetti degli operatori della volante circa le intenzioni delle donne, tenuto conto anche della giornata festiva e del fatto che le abitazioni potevano essere per lo più vuote.

Leggi anche:  Muore 14enne schiacciato da panchina girevole a Castel D'Ario

Altra attrezzatura

Nonostante le due avessero dichiarato di non detenere altri “strumenti”, i poliziotti hanno ritenuto opportuno, procedere anche alla loro perquisizione personale, che ha dato esito positivo. Nascosti nei rispettivi reggiseni le donne avevano 2 cacciaviti la cittadina bosniaca e due cacciaviti ed una chiave inglese la cittadina croata. Strumenti che sicuramente sarebbero serviti a commettere illecite attività.

Gli “alias” e i precedenti

Le due straniere sono state sottoposte a fotosegnalamento e controllo AFIS, e sono risultate avere svariati “alias” e precedenti per reati contro il patrimonio. Da qui la denuncia nei loro confronti per il reato di possesso di chiavi alterate e grimaldelli. Tutti gli strumenti sono stati sottoposti a sequestro.

 

LEGGI ANCHE Ragazzino si lancia dal treno in corsa oppure TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE!