Daspo Reggiana: tredici tifosi non potranno accedere allo stadio per disposizione del Questore di Mantova.

Il provvedimento dell’autorità

Nella giornata di oggi, 7 febbraio 2019, il questore di Mantova Paolo Sartori confermato il Daspo nei confronti di 13 supporters della squadra di calcio di Reggio Emilia, la Reggio Audace Football Club. I tifosi erano anche stati colpiti, per la durata di tre anni, dall’obbligo di presentazione alla Polizia di Stato in concomitanza con lo svolgimento delle partite della Reggiana. I tifosi avevano presentato ricorso in Cassazione contro tale provvedimento, ma la Suprema Corte aveva poi respinto le impugnazioni.

La causa dei Daspo

I Daspo per i tifosi della Reggiana erano stati emanati successivamente agli incidenti scoppiati fuori dallo stadio Danilo Martelli di Mantova, in occasione della partita tra Mantova e Reggiana che si era disputata il 3 ottobre 2015. I tafferugli tra i supporters della squadra mantovana e della squadra reggiana, per la precisione si erano verificati prima dell’inizio del match e avevano visto un imponente intervento delle forze dell’ordine per sedare gli animi e riportare la situazione alla normalità.

Leggi anche:  In un giorno controllati 840 veicoli a Mantova

 

LEGGI ANCHE: Milan e Inter, accordo con salumi Beretta per San Siro