Denunciato per estorsione alla suocera, ci riprova dopo sei mesi: arrestato. In manette un 39enne di Quistello.

Denunciato per estorsione alla suocera

A Quistello, i militari della locale Stazione Carabinieri, hanno arrestato per i reati di “furto aggravato di energia elettrica ed estorsione continuata” un 39enne italiano della zona. L’uomo, in più occasioni ha preteso delle somme di denaro dalla madre della sua fidanzata, una 60enne pensionata del luogo. Per questi fatti, che risalgono al mese di Agosto 2018, il 39enne aveva già subito una denuncia per estorsione.

Allaccio abusivo

Nel pomeriggio di ieri 1 Febbraio 2019, l’uomo è stato sorpreso sotto l’abitazione della donna con l’intenzione di richiedere altro denaro, il tempestivo intervento dei militari operanti ha bloccato l’uomo ed a seguito di una perquisizione domiciliare, è stato appurato che lo stesso dopo aver manomesso il contatore dell’Enel si era allacciato abusivamente alla rete elettrica. L’arrestato dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Mantova a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Leggi anche:  Maltempo distruttivo e senza pietà: basso mantovano devastato

LEGGI ANCHE: Rientra a casa con gli amici e vi trova i ladri

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE