Dopo il tragico accoltellamento della moglie, avvenuto ieri a Suzzara, l’uomo ha rivolto l’arma verso di sè, ferendosi al petto.

Accoltella moglie e si ferisce al petto

Nella giornata di ieri un uomo, a Suzzara, ha tentato di uccidere la moglie in strada, in via Giordano Bruno, infierendo sul corpo della donna con svariate coltellate. La situazione della vittima è parsa disperata fin da subito, la donna è stata soccorsa e trasportata con l’elisoccorso.

Rivolge la lama contro di sè

La folle corsa dell’uomo, che ha lasciato la vittima agonizzante in una pozza di sangue, si fermata quasi subito, in via Marangoni, sempre a Suzzara, dove gli agenti l’hanno bloccato. Ancora coperto di sangue della compagna, stando a quanto riferiscono alcuni agenti, l’uomo avrebbe rivolto il coltello verso di sè, ferendosi al petto. E’ stato quindi soccorso e trasportato in ospedale a Mantova in codice giallo. Il 48enne è stato identificato dai carabinieri grazie alla targa della propria auto, abbandonata dopo il brutale accoltellamento. Il coltello è stato trovato nascosto dietro una cabina dell’Enel. Si trova in stato di arresto con l’accusa di tentato omicidio.

Leggi anche:  Fugge dopo incidente stradale a Pomponesco: è caccia al pirata

Le condizioni della donna

La donna rimane in condizioni molto gravi, nonostante non si trovi più in pericolo di vita. Numerose le ferite che le sono state inflitte in tutte le parti del corpo, volto compreso, rischiando così di rimanere sfregiata.

LEGGI ANCHE: Accoltella la moglie e poi fugge: preso 48enne