Il giovane era certo di poterla far franca, ma i Carabinieri hanno visto più lungo di lui.

La perquisizione

Nel pomeriggio di ieri, 10 ottobre 2019, i militari della Stazione di Ostiglia al termine di una lunga serie di accertamenti e pedinamenti effettuati nell’ultimo periodo, hanno eseguito una perquisizione domiciliare a carico di un giovane del luogo. Poiché gli investigatori erano certi che il giovane fosse in possesso di sostanza stupefacente, hanno eseguito la perquisizione nonostante le rassicurazioni dell’indagato che non detenesse nulla di illegale. Ed in effetti nei tradizionali nascondigli “casalinghi” i Carabinieri non hanno ritrovato nulla di rilevante, nessuna sostanza stupefacente.

Trovata droga in una bottiglia di Pepsi

I militari però non si sono lasciati convincere ed hanno individuato una bottiglia di Pepsi modificata contenente un doppio fondo.
Dopo averla aperta in effetti hanno rinvenuto circa 10 grammi di stupefacente tra marijuana e hascisc che il giovane aveva appunto abilmente nascosto, ma che non era sfuggita all’occhio attento dei militari operanti.
Sia la droga che l’insolita bottiglia sono state sequestrate ed ora il giovane dovrà rispondere alla Procura di Mantova di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Leggi anche:  Gioielliere ucciso a Suzzara: assolti tutti e 5 i giostrai del caso Mora

LEGGI ANCHE: Prima lo minaccia e poi gli distrugge il furgone: denunciato 52enne di Bozzolo

TORNA ALLA HOME