Gianluca Franceschina risulta ancora scomparso dal 13 dicembre 2018. La sua compagna chiede, con un accorato messaggio, di non spegnere i riflettori su di lui.

Gianluca Franceschina scomparso

Era il 13 gennaio 2018 quando il 33enne Gianluca Franceschinaha fatto perdere le proprie tracce. Ad attivarsi immediatamente, a seguito della scomparsa, i familiari e la compagna di Gianluca, fotografo freelance di Quistello, riuscendo a far arrivare all’attenzione nazionale il caso, attraverso i canali del noto programma Rai: Chi l’ha Visto.

Tante segnalazioni ma nessun riscontro

Tante le segnalazioni arrivate in questi 5 mesi, ma nessun riscontro oggettivo. Famiglia e conoscenti per il momento rimangono nel buio più totale, con la domanda che tutti si pongono: “Dov’è andato Gianluca? E perché? Com’è possibile che abbia fatto perdere completamente le proprie tracce?”. Domande che per ora non trovano risposta. Erano le 15 circa del 13 dicembre 2018 quando Franceschina è uscito dall’abitazione dove vive con la compagna e i genitori, spiegando che si sarebbe dovuto recare ad un appuntamento di lavoro. Quell’appuntamento di lavoro, però, si è rivelato nemmeno esistere. Da quel momento il 33enne ha fatto perdere le proprie tracce.

Gianluca Franceschina scomparso
Gianluca Franceschina scomparso

Il dolore della compagna

La compagna di Gianluca, dal primo momento della scomparsa in prima linea per riportare a casa il quistellese, non si arrende e ha affidato ai social, nella giornata di ieri – 22 maggio 2019 – un altro appello. Perché i riflettori sul caso di Franceschina non si spengano e l’attenzione resti alta. Ecco le sue disperate parole:

“Scusate, so che non c’entra nulla, ma lui è il mio ragazzo. Si chiama Gianluca Franceschina, un fotografo freelance, scomparso il 13 dicembre, da Quistello in provincia di Mantova. Ad oggi, non sappiamo se sia vivo o morto. In questi lunghissimi mesi, ci sono arrivate diverse segnalazioni in varie città italiane, tra cui: Milano, Torino, Bologna, Formigine (Modena), Mirandola(Modena), Parma, Firenze e Roma tra le zone della stazione Termini e piazza Vittorio. L’ultima segnalazione, è quella di Formigine, da un bar/tabaccheria, prontamente, ho preso su e sono andata, come ho sempre fatto per tutte le segnalazioni, ho visualizzato i filmati delle telecamere (prima volta, che c’è un riscontro video), ma purtroppo non era lui, è sta cosa mi spaventa, facendomi pensare che le altre segnalazioni, siano false, che sia stato scambiato per un altro. Vi prego, con il cuore in mano, di condividere il più possibile, ho bisogno di tutto l’aiuto possibile. Se pensate che sia lui, per piacere, fateli una foto e inviatemela al 3663292428 (n che è anche sulla locandina), avvisate le forze dell’ordine, e se avete 2 minuti di tempo, approcciatelo con gentilezza.”

LEGGI ANCHE: L’ultimo nobile gesto del sindaco Cavatorta per la sua Viadana

Leggi anche:  Lavoro nero nei campi a Ostiglia: cinque persone arrestate

13 martellate in testa

La ragazza spiega anche come approcciare Gianluca, nel caso aveste il dubbio di averlo incrociato.

“Ad agosto dell’anno scorso era stato aggredito con 13 martellate in testa, fatto che l’ha traumatizzato tantissimo. In questi mesi potrebbe essere dimagrito, o comunque cambiato, ma la fisionomia di una persona rimane, ma voi, potreste riconoscerlo dalle cicatrici che ha in testa, a livello della fronte, dovute all aggressione. Quindi, per piacere, se lo avvicinate, guardateci. Vi prego, non ho soldi, ma sono disposta a darvi ciò che volete, io non ce la faccio più, sto impazzendo. Aiutatemi, ve ne prego e ringrazio dchiunque voglia farlo.”

Chiunque abbia notizie di Gianluca è pregato di mettersi in contatto con le forze dell’ordine.

LEGGI ANCHE: Lorena Buzzago arrestata dalla Digos minaccia di togliersi la vita