Giovane mamma muore stroncata da meningite fulminante: Rita Mellace viveva a Cicognara, aveva 36 anni, un marito e tre bellissimi figli. E’ deceduta nel pomeriggio di domenica all’Ospedale di Cremona.

Meningite fulminante

Rita Mellace aveva 36 anni ed era mamma di Erica, 17 anni, Rosy, di 5, e Valentino, di 13. E’ morta nel pomeriggio di domenica 6 ottobre 2019 all’ospedale di Cremona. A stroncarla una meningite batterica con decorso fulminante. La donna, originaria del crotonese, e sposata con Paolo Rizzo, lascia nella disperazione un’intera famiglia e nello sconcerto un’intera comunità: la sua morte è giunta come un fulmine a ciel sereno.

Il ricovero

La 36enne è stata ricoverata d’urgenza in ospedale, ma le terapie a cui è stata sottoposta si sono rivelate inefficaci. La donna aveva cominciato ad accusare i sintomi tipici della meningite (forte mal di testa, nausea e rigidità nucale) già a partire dalla giornata di mercoledì. Poi, dopo soli quattro giorni, il decesso. 

Ancora sconosciuto il tipo di batterio e il ceppo che hanno causato la grave infezione risultata fatale alla donna.

Leggi anche:  Accusa un malore in strada: 29enne in ospedale SIRENE DI NOTTE

Profilassi per i familiari

La morte per meningite ha portato l’Ats a dichiarare che tutti gli alunni delle classi frequentate dai figli di Rita, così come tutti coloro che hanno avuto contatti con lei o con i famigliari, non sono a rischio e quindi non soggetti a profilassi antibiotica. Quest’ultima è stata invece disposta per i familiari e i contatti più stretti della giovane mamma. 

TORNA ALLA HOME