Nella tarda serata di ieri 1 ottobre 2019, i militari della Stazione di Viadana, hanno arrestato E.G.G. 22enne cittadino ghanese, domiciliato ad Asola.

Arrestato 22enne

I militari della Stazione di Viadana, nella quotidiana azione di prevenzione dei reati contro il patrimonio, nella prima serata di ieri, hanno notato nelle vicinanze di una zona sensibile due giovani in atteggiamenti sospetti; da qui la volontà degli operanti di identificarli. I due giovani, alla vista dei militari, hanno mostrato i primi segni di nervosismo ed alla richiesta di mostrare i documenti uno dei due, con movimenti repentini, ha tentato di sottrarsi al controllo.
Incalzato dai militari, il giovane ha inveito nei loro confronti e sgomitato per scappare, tenendo una mano all’interno del giubbotto con l’intento di occultare qualcosa: tale comportamento ha messo metteva in allarme i Carabinieri che hanno quindi deciso di bloccare il soggetto e di sottoporlo ad una accurata ispezione.

Resistenza a pubblico ufficiale

Il 22enne divincolandosi con violenza ha estratto un involucro di cellophane tentando di ingoiarlo: il tempestivo intervento dei militari, seguito da una colluttazione con il 22enne, ha permesso di recuperare la confezione (che conteneva un grammo di marijuana) e di fermare il giovane che è finito in arresto per resistenza a pubblico ufficiale.
Dopo le formalità di rito il cittadino ghanese è stato condotto nelle camere di sicurezza della caserma in attesa del rito direttissimo previsto per oggi 2 ottobre. Lo stupefacente è stato sottoposto a sequestro amministrativo.

Leggi anche:  Fugge dopo incidente stradale a Pomponesco: è caccia al pirata

LEGGI ANCHE: Infraquattordicenni danno fuoco al portone della Procura di Mantova, segnalati

TORNA ALLA HOME