Incendi e ubriachi a Castiglione: il quartiere Cinque Continenti di nuovo nel mirino. Intanto il Comune è al lavoro per trovare una sistemazione agli sfollati dopo il rogo.

Giovane ubriaco si ferisce e viene soccorso

Sono arrivati carabinieri e ambulanza del 118 nella notte tra domenica 14 e lunedì 15 aprile 2019 nel quartiere Cinque Continenti di Castiglione. Qui infatti, a quanto pare, c’era un giovane che stava chiedendo aiuto a gran voce. Probabilmente qualcuno dei residenti si è accorto di quanto stava accadendo e di conseguenza ha lanciato l’allarme. Sul posto sono arrivati i carabinieri e i soccorritori del 118 per quella che sulle prime sembrava essere un’aggressione. In realtà non era nulla di tutto ciò: era un giovane che evidentemente aveva alzato troppo il gomito e, non è chiaro in che modo, si era provocato una ferita ad una gamba. Il giovane è stato soccorso e medicato sul posto dopodiché è stato riportato presso la propria abitazione con la medicazione e per smaltire la sbornia.

Venerdì notte il rogo

Ma quello della notte tra domenica 14 e lunedì 15 aprile 2019 non è l’unico episodio di cronaca che nelle ultime ore ha visto coinvolto il quartiere Cinque Continenti di Castiglione. Nella notte tra venerdì 12 e sabato 13 aprile 2019, infatti, sempre ai Cinque Continenti, verso le 23 si è sviluppato un rogo nella cantina di una delle palazzine del quartiere. Sul posto sono arrivati subito vigili del fuoco, ambulanze, carabinieri e l’amministrazione comunale del Comune di Castiglione delle Stiviere. I vigili del fuoco sono stati in grado di domare le fiamme senza particolari problemi fino ad avere la meglio sull’incendio. All’ospedale di Castiglione sono finiti un adulto e due bambini: l’adulto che, terrorizzato da quanto stava accadendo, si è gettato dal primo piano della palazzina (un paio di metri) procurandosi un trauma ad un piede. I due bambini invece sono stati portati in ospedale per accertamenti.

LEGGI ANCHE: Cambio gomme: da oggi al 15 maggio bisogna togliere le invernali

Cantine usate come appartamenti

Parecchi scantinati delle palazzine del quartiere Cinque Continenti vengono usate come appartamenti. Non si tratta tuttavia di alloggi abusivi, ma di appartamenti in regola. Nel corso degli anni ’80 infatti furono concesse anche ai seminterrati agibilità e abitabilità, con la conseguenza che le cantine sono state riadattate a mo’ di appartamenti che si trovano leggermente nel sottosuolo. Il problema maggiore riscontrato dai vigili del fuoco durante l’intervento per l’incendio di venerdì sera, sta nel fatto che tutti negli “alloggi-cantina” si trovano numerose bombole del gas usate per le cucine. Se le fiamme avessero intaccato le bombole, probabilmente sarebbe stata una strage. Nell’appartamento dove si è sviluppato l’incendio, in ogni caso, in quel momento non c’era nessuno. Come verificato però dai soccorritori e dall’amministrazione comunale, tutto lasciava pensare che l’appartamento fosse stato occupato fino a poco prima – forse subito prima dell’incendio. Di chi vi si trovasse, in ogni caso, non c’è traccia.

Leggi anche:  Tragedia nel Comasco: 20enne muore accoltellato ad una festa di paese VIDEO

Al lavoro per gli sfollati: c’è anche un neonato

Nel corso dell’incendio tutti i residenti nella palazzina si sono fuggiti all’esterno: in tutto 26 persone, tra le quali anche i due bambini portati in ospedale e un neonato. Una volta spento l’incendio e rientrato l’allarme, 13 persone sono state fatte rientrare in casa. Altrettante invece hanno passato la notte tra venerdì e sabato in un albergo. Nella giornata di sabato 13 aprile 2019 altre 7 persone sono rientrate in casa, mentre le restanti otto non possono ancora accedere alla propria abitazione. Per queste otto, tra le quali anche il neonato, il Comune è ora al lavoro per trovare una sistemazione alternativa.

Ordinanze di inagibilità

Considerato l’accaduto, nel pomeriggio di sabato il Comune ha emanato un’ordinanza di inagibilità per 9 degli appartamenti che si trovano nei seminterrati della palazzina e per un appartamento del primo piano. Sono state dichiarate inagibili anche tutte le cantine dell’immobile.

 

LEGGI ANCHE: Aggredisce e minaccia con un coltello da cucina il coinquilino: portato in carcere