Inseguimento Mantova: sperona i carabinieri e poi fugge. Inseguimento in centro: i Cc finiscono contro la recinzione ferroviaria. Già preso il pirata.

Inseguimento in centro città

Quando ha visto i carabinieri estrarre la paletta per fermarlo in zona Trincerone, ha pensato bene di premere a fondo sull’acceleratore e darsela a gambe levate. Gesto, questo che ha provocato l’immediata reazione dei militari che, saliti a bordo della propria auto, hanno dato il via a un inseguimento ad alta velocità per le vie del centro cittadino. Dalla zona del Trincerone, appunto, fino nei pressi dell’ingresso vecchio dell’ospedale di Mantova.

Lo speronamento

Qui, infatti, l’uomo ha speronato l’auto di servizio dei carabinieri facendola finire fuori strada, contro la staccionata della ferrovia che è stata abbattuta dal veicolo. Giocoforza i militari hanno dovuto interrompere l’inseguimento, con l’auto pirata che ha proseguito nella sua corsa facendo perdere le proprie tracce. Sul posto sono arrivati anche la polizia locale del Comune di Mantova, gli agenti della Volante della Questura e i sanitari del 118. I due carabinieri sono stati portati in ospedale con alcune contusioni.

Leggi anche:  68 anni e 43 banconote false: beccato

Fermato nella notte

Il pirata della strada, che era a bordo di una Mercedes, alla fine è stato fermato solamente qualche ora più tardi, sempre in centro città. Si tratta di un 41enne pregiudicato che aveva deciso di non fermarsi all’alt dei carabinieri perché non in possesso della patente. L’uomo è stato intercettato sempre dai militari mantovani.

 

LEGGI ANCHE: Ospedale Asola: confermati i tempi per la ripresa lavori