Lavoratori irregolari: blitz nell’alto Mantovano.

Lavoratori irregolari

A Castiglione delle Stiviere, i militari della locale Stazione Carabinieri, unitamente a quelli di Asola, del Nucleo Ispettorato del Lavoro, al personale INAIL ed INPS, hanno denunciato per il reato di “ trarre ingiusto profitto favorendo la permanenza nel territorio italiano di cittadini stranieri”, un 44 enne cinese.

2 clandestini

A seguito di un controllo all’interno di un’azienda tessile di proprietà della persona denunciata, hanno identificato complessivamente 8 lavoratori di cui 6 regolari sul Territorio Nazionale, muniti di regolare contratto di lavoro e 2 clandestini, privi di regolare contratto, ai quali sono state avviate le procedure per l’espulsione. I carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro, hanno provveduto alla sospensione dell’attività imprenditoriale ed hanno emesso sanzioni amministrative per un ammontare di 8000 euro.

Caporalato

Nel corso del medesimo servizio, a Guidizzolo, i militari della locale Stazione Carabinieri, unitamente al personale del Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro di Mantova, hanno denunciato per i reati di “intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro”, un 39 enne ed un 34 enne bengalesi. Le due persone, rispettivamente nel ruolo di datore di lavoro e di caporale di un’azienda agricola del luogo, hanno reclutato e sfruttato un loro connazionale sottopagandolo pesantemente rispetto al contratto di lavoro nazionale e di categoria. 

LEGGI ANCHE: Torna il festival della pasticceria tradizionale mantovana