Lite tra padre e figlia a Suzzara: arrivano i soccorsi chiamati dai vicini di casa. Allertata anche la Procura di minori di Brescia.

Il litigio tra le mura domestiche

Un pesante altercotra il padre e la figlia 15enne tra le mura domestiche: questo quanto sarebbe accaduto nella serata di lunedì 1 aprile 2019 in un’abitazione di Suzzara. Un litigio che però, a quanto pare, sarebbe stato decisamente acceso, tanto che si sarebbero accorti di quanto stava accadendo anche i vicini di casa. Sarebbero stati proprio questi ultimi a chiamare i soccorsi, con il conseguente arrivo sul posto dei carabinieri e dei soccorritori del 118 per verificare quanto stava accadendo e se ci fosse effettivamente necessità di un soccorso.

L’intervento e l’allerta alla Procura minorile

Al loro arrivo, carabinieri e 118 avrebbero quindi trovato genitore e figlia, entrambi italiani, alle prese con il litigio che si stava svolgendo già da qualche minuto. La situazione in ogni caso sarebbe stata sotto controllo, nonostante il pesante screzio tra i due. Tanto che, alla fine, le forze dell’ordine avrebbero deciso di interpellare anche la Procura dei minori di Brescia, anche solamente per segnalare quanto stava accadendo e, forse, eseguire qualche accertamento.

Leggi anche:  Traffico internazionale di droga, 15 arresti nella Bassa VIDEO FOTO

Vita con padre e nonni

A monte di tutta la vicenda ci sarebbero questioni interne alla famiglia. A quanto pare infatti la 15enne vivrebbe nella stessa abitazione con padre e nonni, ma la situazione non le andrebbe più a genio. Da qui, probabilmente, la volontà della ragazzina di trovare soluzioni alternative che avrebbe portato al litigio con il padre verificato nella serata di lunedì 1 aprile 2019.

 

LEGGI ANCHE: Piante pericolose sulla salita del Castello