Malore fatale alla guida: perde la vita l’89enne di Quistello Elio Maccari. La sua auto sbanda e va contro un palo.

La sbandata e l’uscita di strada

Quando i soccorsi sono arrivati sul posto, hanno trovato la sua Fiat Punto vecchio modello ferma contro un palo a bordo strada, con il cofano semiaccartocciato e diverse ammaccature. L’auto, in prossimità di una leggera curva, aveva sbandato sulla propria destra, a poca distanza dall’imponente Villa Arrigona, lungo la provinciale 96, che prende il nome di via Cantone. Dentro l’abitacolo, nella mattinata di martedì 12 marzo 2019, c’era l’89enne quistellese Elio Maccari. I sanitari del 118, insieme ai vigili del fuoco e alla polizia stradale di Ostiglia giunti sul posto nel giro di pochi istanti, si sono dati subito da fare. Hanno estratto l’anziano dalla propria auto e hanno iniziato a praticargli le manovre di emergenza: l’89enne, infatti, non dava alcun segno di vita.

LEGGI ANCHE: Pizza Hero Mantova: Tanfoglio campione nella trasmissione televisiva

Inutili i soccorsi

Ma tutte le manovre salvavita messe in campo dai medici e dai soccorritori del 118, si sono rivelate inutili. Dopo diversi tentativi, i sanitari si sono dovuti arrendere, dichiarando il decesso dell’anziano quistellese. Probabile che a monte del sinistro ci sia stato un malore fatale che potrebbe aver improvvisamente colto Maccari mentre era alla guida della propria auto. L’uomo potrebbe essere stato stroncato dal malore, senza che potesse fare nulla e senza che, forse, nemmeno si accorgesse di ciò che gli stava accadendo. L’uomo stava viaggiando da Poggio Rusco-San Giovanni del Dosso in direzione di San Giacomo delle Segnate, probabilmente per raggiungere Quistello, dove abitava. L’anziano era in auto da solo e nell’incidente non sono rimaste coinvolte altri veicoli.

Leggi anche:  Truffa on line: acquistano bauletto per scooter ma non lo pagano

I rilievi e l’attesa per i funerali

Poco dopo che i sanitari hanno dichiarato il decesso, la salma dell’anziano è stata traslata alle camere mortuarie dell’ospedale di Pieve di Coriano, in attesa del via libera del magistrato di turno alla celebrazione dei funerali, la cui data non è ancora stata fissata. Nel frattempo gli agenti della Polstrada di Ostiglia hanno concluso i rilievi di rito, così che l’auto potesse venire rimossa e il traffico lungo la provinciale potesse riprendere a circolare normalmente.

 

LEGGI ANCHE: Abusi sessuali sulla figlia minorenne nel Basso Mantovano: padre condannato a 10 anni