“Mi faccio esplodere, saltiamo tutti in aria”: operaio Iveco di Suzzara minaccia i colleghi, scattano allarme terrorismo e perquisizioni della Digos.

“Mi faccio esplodere, saltiamo tutti in aria”

Una minaccia da far gelare il sangue nelle vene a tutti: “Mi faccio espolodere, qui saltiamo tutti in aria“. La minaccia proferita ieri, martedì 16 aprile 2019, da A.M., 57enne operaio di origini marocchine al lavoro nello stabilimento Iveco di Suzzara. L’uomo ha proferito tali minacce al culmine di un dissidio con un collega con il quale stava lavorando sulla stessa linea produttiva. Dissidio probabilmente per motivi lavorativi o simili, che però ha portato l’uomo ha a minacciare ripetutamente di indossare una cintura esplosiva e di far saltare in aria tutti.

Scatta l’allarme terrorismo

Non appena udite tali minacce, i colleghi non hanno perso un solo secondo e hanno avvisato la direzione dello stabilimento di Suzzara. Direzione che, a sua volta, in modo tempestivo, ha avvisato subito le forze dell’ordine. L’uomo nel frattempo era stato ricondotto alla calma, ma tali minacce, probabilmente anche legate alle origini dell’uomo, hanno gettato nello scompiglio almeno una parte dello stabilimento suzzarese.

Arriva la Digos

Nel giro di pochi minuti sul posto, considerato il tipo di minacce pronunciate dall’uomo, sono arrivati gli agenti della Digos della Questura di Mantova per tutti gli accertamenti del caso. A carico dell’uomo sono state eseguite una perquisizione personale, una perquisizione nell’abitazione temporanea di Suzzara dove vive in questo periodo come operaio in trasferta, e una perquisizione nella propria abitazione in provincia di Treviso per la ricerca di armi, materiale esplodente nonché elementi atti a collegare il soggetto con ambienti dell’estremismo radicale.

Leggi anche:  Incidente Suzzara: cade dalla bicicletta, grave 57enne

Scattano denuncia e provvedimenti

Fortunatamente gli agenti non hanno trovato nulla di pericoloso o che potesse collegare l’operaio 57enne agli ambienti dell’estremismo. Nei suoi confronti è quindi scattata una denuncia per minacce aggravate ed è presumibile che ora la direzione Iveco prenda provvedimenti nei suoi confronti.

 

LEGGI ANCHE: Lunetta a colori: la riqualificazione del quartiere di Mantova con writers e opere FOTO