Natasha Chokobok scomparsa nel nulla a Legnago sporta la denuncia dai Carabinieri. Dopo le canoniche 24 ore di assenza il marito ha formalizzato la sparizione in caserma. Non sarebbe però il primo allontanamento della donna.

Natasha Chokobok scomparsa nel nulla a Legnago

A darne notizia sono i colleghi di VeronaSettegiorni.it. Nessuna traccia di Natasha Chokobok, la 29enne colf di nazionalità romena alta 1,67 di cui non si hanno notizie da martedì 9 aprile. Quel giorno, attorno alle 22, la donna sarebbe uscita di casa, a Legnago, per buttare l’immondizia ma non avrebbe più fatto ritorno a casa, dove vive con il compagno e la figlia. Non ha portato nulla con sé. Ha lasciato a casa anche i documenti ed il suo cellulare.

Chi l’ha visto

Al momento della scomparsa indossava giubbino nero, maglia nera, jeans blu e scarpe da ginnastica blu e bianche. Chi avesse notizie o segnalazioni può rivolgersi direttamente ai Carabinieri che conducono le indagini. Della sparizione della donna si è occupata anche la trasmissione Rai Chi l’ha visto. Sarebbe stato il marito, dopo una prima segnalazione la sera stessa della scomparsa, a sporgere denuncia, giovedì mattina, dopo aver atteso le canoniche 24 ore dalla scomparsa. I Carabinieri della Stazione di Legnago, che indagano sul fatto, avrebbero già ascoltato alcuni familiari e amici della donna per ricostruire un quadro generale.

Leggi anche:  Falciato e ucciso a un posto di controllo: muore carabiniere