Nel frigorifero 7 panetti di hashish: arrestato pusher marocchino, regolare sul territorio nazionale residente a San Benedetto Po.

Arrestato pusher: perquisita l’abitazione

Nella mattinata di ieri personale della Squadra Mobile di Mantova e Reggio Emilia hanno proceduto ad una perquisizione presso l’abitazione di una coppia di cittadini marocchini residenti a San Benedetto Po e regolarmente soggiornanti sul territorio nazionale, alla ricerca di sostanza stupefacente, in quanto – da attività d’indagine in corso – si aveva il sospetto che in quell’appartamento fosse detenuto un rilevante quantitativo di droga.

Hashish nel frigorifero

A seguito della perquisizione domiciliare sono infatti stati rinvenuti – stipati nel frigorifero- 7 panetti di hashish per un peso complessivo di poco inferiore a 7 etti, un bilancino di precisione, un telefono cellulare e la somma contante di Euro 6.800,00: tutto sottoposto a sequestro.

Droga anche nell’armadio al lavoro

La perquisizione è proseguita presso la Ditta dove il cittadino marocchino lavorava, e anche qui ha dato esito positivo: infatti nel suo armadietto sono stati rinvenuti 25 grammi tra cocaina ed hashish, sostanza, questa, del pari sequestrata.

Leggi anche:  64enne accusa forte malore e finisce al pronto soccorso SIRENE DI NOTTE

L’uomo, Maazouz Mohammed classe 1978, è stato arrestato ed associato presso la locale Casa Circondariale in attesa dell’udienza di convalida. Per la moglie dell’uomo è scattata una denuncia piede libero per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE